News

17 maggio 2016

#AarauChiasso 3-2

Si chiude con un’altra sconfitta il weekend di Pentecoste del Chiasso, che torna dall’Argovia con zero punti: dopo il Wohlen, infatti, i Rossoblù hanno perso anche contro l’Aarau. La prestazione è stata in ogni caso migliore rispetto a quella di qualche giorno fa, in cui si era pagato un primo tempo con un’entrata in partita tardiva. Contro la squadra dell’ex Schällibaum, autrice di un’ottima seconda parte di stagione che ha ribaltato completamente il verdetto della prima metà di campionato da incubo, si sono pagati due errori. Vero è che nel calcio, pare banale dirlo, chi sbaglia spesso paga e chi segna vince. Due massime che hanno dato ragione ai padroni di casa. Camolese, col rientro di Regazzoni, ha scelto di tornare all’originale 4-3-3, pur insistendo sull’importanza di saper giocare in modo diversi, per crescere e per sorprendere di volta in volta gli avversari. In porta dopo un turno è tornato Pelloni, uno dei tanti ex di questa sfida. Il primo tempo è stato caratterizzato da due reti, la prima a favore degli ospiti con Carlinhos, mentre il Chiasso ha pareggiato sugli sviluppi di un calcio d’angolo con la prima rete in Rossoblù di Vladimir Golemic. Nella ripresa, sugli sviluppi di un angolo a favore i ragazzi di Camolese si sono fatti trovare impreparati sulla ripartenza ospite, permettendo a Lieder, in campo da una decina di minuti, di riportare avanti i suoi. Una palla banalmente persa davanti alla difesa è costata invece il terzo gol, ad opera del bomber Rossni. I Rossoblù hanno riaperto la sfida nel finale con Maccoppi, e hanno rischiato anche di pareggiare, impensierendo la compagine di casa. Ora ci si prepara per l’ultima sfida casalinga, in programma contro il Le Mont sabato al Riva IV. pb

Ultime notizie

Leave a Reply