News

29 luglio 2017

Abascal, “in fase offensiva stavamo andando meglio, peccato per il rigore. Ma abbiamo lavorato per vincere”

Il debutto casalingo si chiude con una sconfitta, ma il Chiasso esce a testa alta, dopo un’ottima prestazione.

Mister Abascal Perez, il tecnico avversario Decastel vi ha lodati, le fa piacere? Cosa diciamo di questa partita? “La cosa più importante per me è che abbiamo lavorato per vincere, mettendo in campo ciò che abbiamo provato in settimana, ovvero giocando con intensità e voglia di essere protagonisti. Il risultato a mio avviso non è corretto, però ci deve servire”.

Avete giocato meglio del Neuchâtel per larghi tratti. “Siamo arrivati vicino alla porta più volte rispetto a loro, ci è mancato solo il gol. Se avessimo trovato il pari prima della pausa, avremmo avuto chances di vincere. Peccato per il rigore, può capitare, il nostro giocatore è arrivato tardi sulla palla. Stavamo andando meglio in fase offensiva, davvero mi dispiace”.

Si aspettava di essere a questo punto dopo sole due partite? “Sì, abbiamo svolto una quarantina di allenamenti con questi concetti, con lo scopo di essere sempre protagonisti della partita, dunque questo è quello che mi aspetto dai miei uomini. Ma siamo solo alla seconda partita, non abbiamo ancora fatto niente”.

Ha visto miglioramenti rispetto a Ginevra? “C’è stato qualcosa di diverso nell’intensità fisica. Col Servette non l’avevamo sfruttata bene in fase difensiva, ieri è andata meglio ma abbiamo pagato un po’ in fase offensiva”.

Parlando di singoli, cosa pensa della crescita di Abedini? E cosa daranno Russo e Rey? “Eris, quando l’ho visto giocare, non sembrava un ragazzo così giovane. Può ricoprire diverse posizioni, se diventa subito protagonista alla sua età certamente potrà fare passi avanti nella sua carriera. Rey ha molte partite alle spalle, siamo contenti del suo arrivo e di quello di Russo, hanno rinforzato la squadra e dovremo sfruttare la loro esperienza”.

Dopo due avversarie davvero difficili, ne arrivano alcune più abbordabili… “Per me e la società l’obiettivo è sempre giocare per i tre punti, non conta chi abbiamo di fronte”.

 

Interviste, News, Ultime notizie