News

5 aprile 2017

Andrea Guatelli: “Stiamo crescendo in modo costante, partite come quella col Servette lo dimostrano”

Andrea Guatelli è stato protagonista di alcune belle parate, quelle poche volte in cui il Servette lo ha chiamato in causa, ed ha quasi parato il rigore di Nsame. Un penalty che non gli è parso molto evidente

Partiamo dall’episodio del rigore, cosa ci puoi dire? “C’è stato un dubbio nell’azione precedente, non era fallo perché avevo calciato e poi m hanno colpito, ma gli hanno messo pressione. L’arbitro ha mostrato poca personalità, e alla prima mezza cosa accaduta dopo, una ventina di secondi dopo, ha fischiato il rigore. Nella partita maschia che è stata mi è parso un normale contrasto di gioco, ve ne sono stati anche più duri. Potevo anche parare il penalty, ci sono andato vicino ma ha calciato molto angolato”.

Al di là di ciò, come giudichi la prestazione del Chiasso? “Bella, solida, da squadra matura. Conosco parecchi giocatori del Servette, con alcuni ho giocato alcuni anni, sono calciatori con molte partite alle spalle. Noi stiamo facendo un grande campionato, con una crescita continua e queste partite ne sono le dimostrazione, ci vuole una squadra solida per portare a casa un punto, e potevano essere tre, dato che siamo andati vicini al 2-1, con il Servette”.

Prevale la gioia o il rammarico? “Il rammarico c’è, vista l’occasione di Cinquini, che ha pizzicato anche il palo. Peccato, però devo dire che l’1 a 1 con una squadra che vinceva da sette partite, è un ottimo risultato. Con un pizzico di fortuna in più potevamo ottenere i tre punti, ma cercheremo di rifarci sabato”.

Interviste, News