News

16 maggio 2017

Baldo Raineri: “Dobbiamo dimenticare questa serata e possiamo riscattarci già govedì”

Non è semplice commentare una sconfitta come quella subita dal Chiasso con lo Sciaffusa, ma Baldo Raineri ha parlato con la stampa con grande sportività, invitando tutti a esaminare quanto accaduto e rallegrandosi che giovedì si torna già in campo.

Cos’è successo? “Penso che abbiate visto tutti. La partita è durata 16′, in cui noi siamo andati sotto di tre gol, per il resto non sono una persona che si attacca a determinate cose, perché ci sono gli organi di competenza che guardano (si riferisce agli episodi arbitrali). Da lì in poi abbiamo cercato di non subire una cosiddetta imbarcata. Non si può assolutamente dire che mancava tensione, gli errori nel calcio succedono. E dico sempre che sono valutazioni che si fanno, non errori. Non credo che alcune incomprensioni siano stati cali di concentrazione. Valuteremo quanto è successo”.

Come trovare la forza di rialzarsi dopo una serata del genere? “Le motivazioni ci sono, vogliamo salvarci sul campo. Abbiamo due partite in pochi giorni, il calcio è bello anche perché giovedì possiamo subito riscattarci. Lavoriamo in questi giorni per smaltire quanto successo”.

Peccato aver dovuto far uscire subito Regazzoni, nella serata in cui è stato premiato… È dispiaciuto anche a me, dovevo fare delle scelte in quel momento. Lui è un professionista intelligente e ha capito”.

Riguardo all’arbitraggio, cosa ci può dire? Sono questioni che non voglio valutare, io guardo quelle tecniche. Guarderemo ciò che potevamo evitare di fare, sono situazioni da smaltire, valutare, per poi preparare le prossime sfide”.

Dopo il 16′, non c’è più stata partita, ovviamente.“Il presente ci prepara per il futuro. La nostra partita è finita al 16′, negli altri restanti minuti abbiamo cercato di non uscire con le ossa rotte. Non è stato facile, ti mancano due uomini, e la squadra avversaria ha il vantaggio dei due uomini in più. Poteva finire anche peggio”.

La sua squadra ha dovuto correre ancor di più in nove, quanto influirà sulla condizione in vista del Wohlen? “Ovviamente peserà, le squalifiche ci saranno e dovrò cambiare qualcosa. Vedrò come stanno i ragazzi, ma giovedì possiamo subito riscattarci”.

Quanto è brutta una partita così per un attaccante come Marzouk, che si trova solo? Per Marzouk è brutta, ma lo è anche per i suoi compagni. A lui non arrivavano palloni, gli altri si vedevano arrivare dovunque gli avversari, che non si sono mai arresi. È stata una serata di cancellare, e possiamo farlo immediatamente”.

Secondo lei, sapere che il Le Mont non ha richiesto la lcienza in seconda istanza e dunque siete salvi ha cambiato qualcosa? Assolutamente no. Sono giovani, ti portano dalle stelle alle stalle in un batter d’occhio. Anche contro lo Sciaffusa vanno elogiati, hanno cercato di evitare il peggio. Ma il discorso del Le Mont non influisce affatto sui ragazzi che sono encomiabili”.

 

Interviste, News, Ultime notizie