News

21 ottobre 2016

Chiasso-Aarau Story

Dopo l’ottimo pareggio colto contro il Winterthur fuori casa, il Chiasso torna fra le mura amiche, alla ricerca dei primi punti. Lo farà contro una compagine infarcita di ex e per di più arrabbiata dopo l’ultima sconfitta, subita dal Wil davanti al pubblico amico (che si somma a quella incassata dal Servette). C’è tanto del passato Rossoblù, in effetti, nell’Aarau. Da Ulisse Pelloni, rientrato in Argovia dopo il prestito e autore di sole due partite (il titolare è Bucchi, arrivato dal Lucerna in estate) a Denis Markaj, non ancora sceso in campo, passando per Michael Perrier che invece è titolare fisso, arrivando a Alessandro Ciarrocchi, a segno tre volte. Senza scordare, ovviamente, mister Schällibaum, che lo scorso anno lasciò a campionato in corso i chiassesi per sostituire Bordoli (un altro ex…) sulla panchina argoviese, e il direttore sportivo Ponte. Il bomber ex Chiasso è il secondo giocatore più prolifico della rosa, seguito da Patrick Rossini a quota 2. Meglio di loro ha fatto un altro nuovo acquisto, Tréand, sceso dalla Super League e già 4 volte in rete. Perdere col Wil ha impedito agli argoviesi di fare un bel salto in classifica: con una vittoria, avrebbero scavalcato proprio i sangallesi, avvicinandosi al Neuchâtel secondo. L’Aarau ha la terza miglior difesa e il quarto miglior attacco, dunque in linea con la sua classifica. Calcolando solamente le partite interne, i ragazzi di Schällibaum resterebbero quarti, mentre fuori casa faticano un po’ di più, avendo vinto solo due volte. Le due compagini si sono incontrate alla prima giornata, e al gol di Rossini dopo un quarto d’ora del secondo tempo rispose Monighetti quattro minuti dopo, per il primo punto per entrambe. Come detto, i numerosi ex sono tutti nelle file argoviesi: Schällibaum, Ponte, Pelloni, Markaj, Perrier e Ciarrocchi. Chiasso per trovare la prima gioia in casa, Aarau per riprendere la marcia dopo due sconfitte. Appuntamento alle 17.45 al Riva IV!

Ultime notizie

Leave a Reply