News

3 febbraio 2017

Chiasso-Winterthur Story

Si torna in campo. La lunga pausa invernale è ormai giunta alla conclusione, sabato il tempo di amichevoli, collaudi e nuovi acquisti sarà ufficialmente giunto al termine. Il campionato di Challenge League si prepara a entrare nel vivo, nella fase in cui un errore può costare caro, e se la promozione appare già quasi assegnata, l’attenzione è rivolta alla lotta per non retrocedere in cui, al momento, è coinvolto anche il Chiasso. I Rossoblù si presentano davanti ai propri tifosi dopo aver salutato Milosavljevic e Lurati, partiti alla volta di Sion, e Felitti, passato al Bellinzona, con in organico i nuovi arrivati Marzouk, Mitrovic, Cinquini, Belometti e Said.

Conosciamo il Winterthur – La prima avversaria del nuovo anno sarà il Winterthur, compagine che sta lottando, come i ragazzi di Scienza, per evitare la relegazione, insieme allo Sciaffusa, così come il Le Mont e il Wohlen che non possono considerarsi del tutto al sicuro. Nonostante la precaria condizione di classifica, i Leoni non hanno cambiato molto nel mercato invernale. A centrocampo sono arrivati il 25enne austriaco Rafinha e il giovane svizzero Cani. In uscita, da registrare l’addio di Trachsel che si è accasato al Cham, mentre tre giovani (Calbucci, Schmidt e Stalder) sono stati girati alla formazione U21. Nessuno dei quattro, in ogni caso, aveva giocato molto.

I precedenti – Al Riva IV vinse il Winterthur, con la rete a poco meno di dieci minuti dal termine di Mangold. Le due compagini si sono ritrovate di fronte ancora a metà ottobre, e alla rete di Katz replicò Mujic, per il definitivo pareggio.

I numeri – All’andata, i capocannonieri del Winterthur sono stati Carlos Silvio e Sutter, con 4 marcature a testa. Il Winterthur è una squadra che non ha segnato molto, ha infatti il terzo peggior attacco, va meglio la fase difensiva che non ha incassato un gran numero di gol. Il maggior problema dei ragazzi di Christ è lontano dalla mura amiche, dove hanno vinto una sola volta, e nella speciale classifica degli scontri fuori casa, si troverebbero ad essere ultimi della classe, col secondo peggior attacco e la seconda peggior difesa.

Gli ex – L’ex in campo è Daniele Russo, che ha giocato a Chiasso dal 2008 al 2012. Il difensore, durante queste stagioni, ha vestito anche la fascia di capitano dei Rossoblù.

Chiasso perché il Riva IV deve diventare un fortino, Winterthur per scacciare la paura.

Appuntamento sabato alle 17.45 al Riva IV per tifare Chiasso!

News, Ultime notizie