News

17 febbraio 2017

Chiasso-Xamax Story

Il Chiasso è reduce dalla sconfitta a Baulmes contro il Le Mont che ha lasciato più di un rimpianto. I protagonisti hanno sin da subito affermato come il terreno da gioco, piccolo e, come se non bastasse, pesante, ha richiesto adattamento, ma che sicuramente sul campo amico sarà più facile imbastire il proprio gioco, quello che aveva incantato contro il Winterthur. Anche se l’avversaria è di quelle toste, la formazione che, se non ci fosse lo Zurigo che fa campionato a parte, sarebbe la prima candidata alla promozione.

Conosciamo lo Xamax –  Secondo della classe, a nove punti dalla prima e altrettanti dalla terza, il Neuchâtel non ha forse del tutto abbandonato le speranze di vincere il torneo, però sa che sarebbe un’impresa al limite della fantascienza. La squadra di Decastel non si è fatta scoraggiare e ha iniziato il 2017 con una vittoria e un pari proprio contro lo Zurigo: una vittoria, forse, poteva riaprire il torneo. Consapevoli della situazione, i neocastellani hanno fatto pochissimo mercato, acquistando solo la punta Frédéric Nimani Ngalou. Il capocannoniere è Karlen, che con le sue 10 reti in 20 partite sta tenendo ottime medie. 9 volte è invece andato in gol Nuzzolo, sono fermi rispettivamente a 3 e 1 rete due elementi di spicco come Ramizi e Senger.

 I precedenti – A settembre al Riva IV vinse il Neuchâtel, passato in vantaggio con Sejmenovic, rimontato da Ivan Lurati e tornato definitivamente avanti a 5′ dal termine con Gomes, una beffa per i Rossoblù. Più netto invece il punteggio alla Maladière, seppur maturato, anche in questo caso, soprattutto nel finale. Finì infatti 3-0, con la rete di apertura di Nuzzolo al 24′ e la doppietta di Karlen fra l’83’ e il 91′.

I numeri – Lo Xamax vanta il secondo miglior attacco, secondo solo, guarda caso, allo Zurigo, e la quarta miglior difesa. I numeri in casa e in trasferta dicono che in entrambi i casi si troverebbero secondi dietro gli zurighesi. Davanti al pubblico amico, il Neuchâtel ha il secondo miglior attacco, distanziato di una sola rete dallo Zurigo, e non ha mai pareggiato. Curiosamente, fuori casa segna poco (l’attacco è il quarto peggiore, con 11 reti all’attivo), ma incassa anche poco, solo 7 gol (seconda miglior difesa).

Gli ex – Vi saranno due ex in campo, entrambi nelle fila degli ospiti. Si tratta di due difensori, Killian Witschi e Igor Djuric. Il primo ha militato nel Chiasso nel 2010/11, collezionando 7 presenze, mentre il secondo ha giocato in Rossoblù per due anni e mezzo, vestendo anche la fascia di capitano. Per lui 71 presenze e 7 reti.

Chiasso per riscattare subito la sconfitta col Le Mont, Neuchâtel per proseguire la rincorsa quasi impossibile.

Appuntamento domenica alle 15.00 al Riva IV!

 

News, Ultime notizie