News

20 febbraio 2015

#ChiassoBienne ai raggi X!

Vincere significherebbe andare a +11, perdere vorrebbe dire rimettere tutto in gioco, riducendo a 5 i punti di vantaggio sull’ultima della classe. Dopo il debutto con il Losanna, il calendario prevede un altro match casalingo per il Chiasso, e si tratta di un scontro di grande importanza. Al Riva IV arriva infatti il fanalino di coda Bienne, che nel mercato di gennaio si è rinforzato ingaggiando i difensori Hebib (passaporto svizzero, un passato fra patria e Germania), Vekete (classe 1995), il centrocampista camerunese proveniente dall’Olanda N Koum, Wellington e l’attaccante Cidimar. Fra loro, però, solo il brasiliano Wellington, proveniente dal Wil dove ha segnato due reti, ha già esordito. Tenta, insomma, il Bienne, di evitare la retrocessione e di risollevarsi dopo un’andata da incubo, con ben 11 sconfitte, pur avendo un attacco che segna più di quelli di Chiasso e Le Mont e una difesa che subisce come loro. Dalla prima partita del 2015 è scaturito un incoraggiante pareggio, supportato da una prova convincente, in casa del Lugano, mentre settimana scorsa il maltempo ha impedito il debutto fra le mura amiche contro il Winterthur. Risultati identici, dunque, per le due contendenti di sabato. Per la squadra di Zambrotta sarà da sfruttare il fatto che il Bienne fuori casa fatica davvero tanto: quello di Cornaredo è stato infatti solo il quarto punto, frutto di altrettanti pareggi. Dando una scorsa alla rosa, forse più dei nuovi acquisti potrà essere importante il rientro del massiccio Matar Coly, costretto ai box per tutta l’andata: una punta che ha già dimostrato di poter dire la sua con la maglia dello stesso Bienne, segnando nove reti due anni fa prima di passare al Losanna in Super League (quattro i centri). Nel frattempo, il miglior marcatore è il giovane francese Norman Peyretti, che l’anno scorso aveva giocato parecchio senza mai andare in gol ed ora è già a quota 5, seguito con 3 centri da Safari e da un’altra garanzia per la categoria, quel Giuseppe Morello che con i suoi 30 anni e quattro stagioni e mezzo in maglia bernese alle spalle è un leader della formazione di Aeby. Il tecnico è subentrato a inizio settembre a Zaugg e ha dichiarato di far tutto da solo, senza un preparatore atletico. Ex della gara sarà Luis Pimenta, autore di 14 reti in Rossoblù nel 2012/13. All’andata il Chiasso vinse alla Gurzelen, era la seconda giornata come adesso, grazie ad un rigore di Regazzoni, e pareggiò 2-2 in casa a fine novembre, con gol di Peyretti, Baldovaliev, Morello e Magnetti (al 94’). Chiasso per scavare un margine importante, Bienne perché la scalata è lunga ma non impossibile. Appuntamento sabato alle 17.45 al Riva IV!

Ultime notizie

Leave a Reply