News

11 dicembre 2016

Giuseppe Scienza, “meritavamo di vincere. Abbiamo avuto momenti difficili ma mai brutti”

Il Chiasso chiude con un pari il suo 2016, e complice la sconfitta dello Sciaffusa, chiude al nono posto in classifica. Nel commento di Mister Giuseppe Scienza si mischiano, come accade spesso, orgoglio e rammarico. La rimonta e poi il rigore sbagliato: un punto guadagnato o due persi? “Meritavamo di vincere per quanto messo in campo nel secondo tempo, cuore, ordine, organizzazione. Abbiamo già tanti problemi e in più non siamo neppure fortunati, ci siamo cercati la buona sorte pareggiando con una prestazione straordinaria. Ci dispiace di non aver vinto… Cosa ha pensato dopo il rigore?<em> “Sono cose che capitano, quando hai qualche problema di classifica sei anche meno fortunato degli altri, la palla è rimasta solo sulla linea mentre poteva benissimo entrare. Il rigore è di chi ha il coraggio di calciarlo, Regazzoni voleva che Mujic segnasse, dato che abbiamo bisogno che si sblocchi per la salvezza”. Il Servette ha disputato un primo tempo aggressivo, se lo aspettava così dinamico? “Loro hanno aggredito alti, poi siamo stati bravi a schiantarli fisicamente, abbiamo corso di più e meglio. Nel secondo tempo non hanno fatto un’azione, mentre noi siamo stati costantemente in attacco, ci è mancata la ciliegina sulla torta ma arriverà più avanti”. Anche se è presto per un bilancio, a caldo, quali sono stati i momenti più belli e quali i più brutti di questa prima metà di stagione? “Momenti brutti non ce ne sono mai stati, tanti un po’ complicati con la società che non si stabilizzava, dove ho dovuto fare in modo che la squadra non ne risentisse., ma non brutti. I momenti belli li vivo giornalmente, lo sono sempre quando arrivi al campo e alleni”.

Interviste, Ultime notizie

Leave a Reply