News

26 settembre 2014

Gli avversari..

È passato un girone, e saranno di nuovo di fronte: Chiasso e Le Mont. Una sfida che avrà senza dubbio una grande importante per il futuro soprattutto in casa rossoblu, dopo la sconfitta subita l’altra sera contro il Wil. Dal Le Mont, neopromossa, forse ci si aspettava qualche difficoltà. Solo una stagione di Challenge League alle spalle, la promozione appena ottenuta, una compagine composta non da grandissimi nomi, piuttosto ragazzi in cerca di riscatto. E invece è proprio vero che il calcio è bello perché il pallone è rotondo e sa sorprendere: guardando la classifica, sul fondo si vede il Bienne, mentre la squadra di Gross ha sette punti, uno solo meno del Chiasso. Di certo i tifosi ricorderanno il debutto, quando solo un rigore di Regazzoni scongiurò la sconfitta, poi dopo un netto ko con lo Sciaffusa il Le Mont ha ottenuto altri tre pari e una vittoria. È reduce dal pareggio a reti bianche imposte alla capolista Wohlen. Ha il secondo peggior attacco, dopo quello rossoblu, e la seconda peggior difesa, eppure i suoi punti li ha racimolati, probabilmente più di quanto avevano previsto gli esperti all’inizio. Insomma, non fa stravedere ma per la salvezza se la gioca. Non c’è un vero capocannoniere, se è vero che due reti portavano la firma di Bouziane che però che nel frattempo è passato al Köniz. Fra chi è rimasto in rosa, sono andati a segno Madou, Nsilu, Alvarez e Tall. Il tecnico Gross ha utilizzato sinora 21 dei 24 calciatori in rosa, facendo giocare sia i nuovi che gli artefici della promozione, in campo per tutte le gare sono andati Rey, N Diaye, Tall, Berisha e Araz. Ovviamente, dici Le Mont e ripensi allo spareggio. Sono passati diversi anni, ed anche lo stadio non è quello che vide il Chiasso perdere 3-0: la neopromossa disputa infatti le gare casalinghe a Baulmes. All’andata, come ricordato, aprì le marcature Alvarez e al 96’pareggiò Regazzoni. Gli ex in campo saranno tutti di marca Le Mont: Florian Berisha e Michele Morganella. Le Mont per continuare piano piano a mettere fieno in cascina, Chiasso perché il secondo girone deve essere migliore del primo. Appuntamento domani alle 17.45 al Sous-Ville!

Ultime notizie

Leave a Reply