News

29 ottobre 2017

Guillermo Abascal Perez, “abbiamo perso sei punti. Però il risultato di ieri è comunque positivo”

Un altro gol preso all’ultimo minuto: non è la prima volta. “Non ti puoi permettere di prendere gol in quel modo”, sospira il tecnico Guillermo Abascal Perez.

Al di là dell’episodio, è soddisfatto della partita? “Non è stata una delle nostre migliori, anche se potevamo portare a casa la posta piena e ci è mancata anche un po’ di fortuna perché potevamo chiuderla prima. Nella ripresa faticavamo a fare due passaggi di fila, la squadra si è allungata troppo, dando al Rapperswil, che giocava sulle seconde palle, la sensazione di poter giocare. Ma so che è un episodio isolato”.

Quindi, non è preoccupato? “No, solo per il gol preso all’ultimo minuto. Con questi direi che sono sei i punti persi, coi quali potevamo essere quasi in alta classifica, mentre in questo modo non riusciamo ad allontanarci dall’ultima. In ogni caso è il secondo risultato utile consecutivo e di questo dobbiamo essere contenti. Nessuna avversaria ci ha messo sotto, esclusi quei famosi dieci minuti di Neuchâtel”.

Parla di squadra che meriterebbe l’alta classifica, quanto merito si prende? “Nessuno, è del mio staff che lavora 12 ore al giorno. Siamo tutti sulla stessa barca e siamo lì per far sì che i ragazzi sappiano rispondere a tutte le domande che il gioco pone loro. E  i giocatori hanno recepito bene il nostro metodo di lavoro. Noi, con la nostra identità, siamo forti, se ci manca facciamo fatica. Dobbiamo cercare di chiudere prima le partite, se avesse segnato per esempio Ceesay l’avremmo portata a casa, ed anche gestire bene la palla. Pensiamo subito a vincere la prossima”.

Interviste, News, Ultime notizie