News

6 novembre 2017

Guillermo Abascal Perez, “una vittoria che dà morale. Bravi a gestire gli ultimi minuti, meno dopo i vantaggi”

Il Chiasso ottiene la prima vittoria fuori casa, passando tre volte in vantaggio, venendo rimontato e reggendo l’urto negli ultimi minuti. “Sono contento per i ragazzi, non era facile giocare di nuovo fuori casa dopo i punti persi a Rapperswil”, ha detto mister Guillermo Abascal Perez.

Analizziamo la partita, mister? “Siamo partiti benissimo col rigore, poi non siamo riusciti a essere protagonisti come volevo. Potevamo portare più palla avanti, questa mancanza di protagonismo ha fatto sì che loro potessero crearsi 2-3 occasioni. Abbiamo vissuto come più partite in una, anche se vorrei dire che se avesse fischiato un rigore su Farrugia, sul 3-2, con conseguente espulsione del portiere, si sarebbe chiusa prima”.

Non ha digerito le due rimonte, vero? “Dobbiamo migliorare tanto e capire che quando si fa gol fuori casa bisogna avere calma e giocare con più personalità, dato che l’altra squadra cambia ritmo e si getta in avanti, non devi soffrire fin alla fine. Va bene che siamo giovani, ma dobbiamo addormentare la partita, approfittando del vantaggio e magari segnando ancora. Negli ultimi minuti però…”

Ecco, dopo i gol subiti nelle scorse partite come li avete vissuti? “Sono stati bravi. Non capisco come mai diano sempre 5′ di recupero fuori casa… Il Wil ha buttato palla lunga gettandosi sulle seconde palle, noi abbiamo retto bene. Bravo a Cvetkovic che ha esordito in una partita non facile”.

Comunque era la prima vittoria fuori casa! “Sì, utile per il morale. In due trasferte abbiamo fatto 4 punti, se guardiamo quelli sul campo sono 19 (16 con la penalità, ndr), dobbiamo continuare su questa strada!”

 

Interviste, News, Ultime notizie