News

7 novembre 2014

Il Lugano..

Pronti via, derby! La partita tanto attesa è finalmente alle porte, fra pochissimi giorni Lugano e Chiasso si sfideranno a Cornaredo. E gli anni passano, ma le suggestioni restano, assieme a qualche ricordo sparso che serve solo a caricare ulteriormente l’ambiente. Chi si scorda la rimonta ai tempi di Rafel e Paquito? O gli anni in cui il Chiasso era un’autentica squadra da derby? Le due squadre stanno vivendo un buon periodo. I rossoblu, nonostante la pesante sconfitta di Sciaffusa, nelle ultime settimane stanno giocando bene e hanno conquistato sette punti in un mese, mettendo dietro di loro in classifica anche il Wil oltre a Bienne e Le Mont. I bianconeri sono invece senza dubbio la compagine del momento, seconda della classe e in rimonta su un Wohlen che, si è visto anche lunedì al Riva IV, non è di certo imbattibile. Il Lugano è reduce da ben otto risultati utili consecutivi, fra cui cinque vittorie filate. È la squadra, assieme agli argoviesi, che ha perso meno, solo due volte, e con essi condivide anche la miglior difesa: caratteristica delle formazioni di Bordoli, che anche ai tempi in cui sedeva sulla panchina chiassese incassava poche reti. In casa è un autentico rullo compressore, con cinque vittorie su sette gare, un pari ed una sola sconfitta, 15 reti siglate sulle 20 totali. Considerando solo la graduatoria delle sfide in trasferta, invece, i bianconeri scivolerebbero al quinti posto, con gli stessi punti del Chiasso, il quale ha ottenuto, come noto, tre delle sue quattro vittorie lontano dal Riva IV. E qui ritornano quei numeri che rendono ogni derby speciale. Qual è l’unica gara vinta dal Chiasso davanti al pubblico amico? Qual è l’unica sconfitta lontano da Cornaredo per il Lugano? Qual è l’ultimo stop dei bianconeri? Già, proprio l’ultimo incontro fra le due squadre. I rossoblu sono stati gli ultimi a mettere ko i cugini ticinesi, che hanno nell’ex locarnese Pacarizi e in Cortelezzi i capocannonieri con 5 reti a testa. Quest’ultimo, giovane classe 1994, prelevato dalla Serie D italiana, si sta rivelando la sorpresa fra gli uomini di Bordoli. Per quattro volte è andato a segno anche Basic, mentre i punti fermi, titolari a prescindere, sono i soliti noti, da Francesco Russo a Denis Markay, da Urbano allo stesso Basic, sino a Sabbatini e Rey. Come ricordato, all’andata vinse il Chiasso con un rigore di Regazzoni. Agli ex presenti all’andata, ovvero Croci-Torti e Regazzoni, Russo, Markaj, Bottani, Bordoli e il suo vice Dormiente, si è aggiunto Pajtim Badalli, da poche settimane in rossoblu. Il destino, ormai, si mette sempre in mezzo, e dopo la squalifica di Guatelli si giocherà un posto fra i pali con Martinazzo. Strana la vita, a volte, vero? In fondo, qui si tratta di derby, dove tutto è diverso e nulla è banale. Lugano perché la vetta così vicina è tropo invitante per non essere inseguita, Chiasso per continuare il processo di crescita. Appuntamento a Cornaredo domenica alle ore 15.00 (e per chi non potrà essere presente, su RSI2)!

Ultime notizie

Leave a Reply