News

12 marzo 2018

La prima vittoria da presidente di Cattaneo, “ci serviva! Si può già lavorare anche pensando alla prossima stagione”

È entrato in carica da poco, facendo subito un’ottima impressione per il lungo trascorso da tifoso del Chiasso e i legami forti col territorio, ovvero l’identikit di presidente che i Rossoblù cercavano. Maurizio Cattaneo si è poi mostrato immediatamente determinato e presente a fianco della squadra: al suo debutto da presidente, ha trovato una mezza bufera di neve, alla prima trasferta la serataccia di Sciaffusa, finalmente l’altro giorno è arrivata la vittoria. Il primo successo del 2018 è anche il suo primo da quando è in carica!

È felice, presidente? “Molto, effettivamente avevamo bisogno di un segnale forte e i ragazzi l’hanno dato. È vero, si può dire che la vittoria è arrivata con un 1-0 su rigore, però non abbiamo rubato niente, abbiamo mostrato una certa supremazia in campo, un buon possesso palla, direi che tutto sommato è stata meritata. Dà un grande morale alla squadra, ci serviva come il pane!”.

Siete stati in ritiro, quanto è stato determinante nella vittoria? “È difficile dirlo. Sicuramente ha aiutato, non è la panacea di tutti i mali, bensì un percorso che è cominciato, con un trend positivo che mi auguro continui. Diciamo che abbiamo potuto affrontare degli aspetti un po’ più interpersonali che di solito vengono lasciati un po’ da parte nelle normali sessioni di allenamento, dove si punta sulla tecnica. Lo stare assieme, l’incontrarsi, ha aiutato l’affiatamento del gruppo”.

Dove vuole arrivare il Chiasso in questa seconda parte di torneo? “Ognuno deve fissarsi un proprio obiettivo, visto che uno di squadra ormai è difficile averlo. Si tratta di una questione di orgoglio, prima di tutto personale del singolo giocatore. Come squadra abbiamo un impegno, dover far divertire il nostro pubblico. Il tifoso vuol venire allo stadio e divertirsi, e vincere, anzi soprattutto vincere. Dobbiamo inoltre lavorare nell’ottica della prossima stagione. C’è la tranquillità di affinare certe situazioni, con chi magari sappiamo che ha già rinnovato il contratto”.

Come accaduto in settimana col Capitano Monighetti, autore del gol decisivo… “Sì, è importante. Mostra che al di là del periodo in cui Michele ha giocato o meno è sempre stato un elemento fondamentale, non è mai stato messo da parte. Poi accade che per scelte tecniche in alcuni momento uno venga meno impiegato, è successo a lui, ora accade a Belometti, non vuol dire che sono fuori dal progetto, assolutamente. A poco a poco ci sarà spazio per tutti!”.

Nella foto Maurizio Cattaneo col suo predecessore Davide Lurati

Interviste, News, Ultime notizie ,