News

3 ottobre 2014

L’avversario..

Una vittoria per ripartire, per muovere la classifica e ritrovare il morale. È arrivata contro il Le Mont, una diretta concorrente. Il secondo girone è insomma iniziato nel migliore dei modi, ma certamente il Chiasso non può abbassare la guardia. Servono punti e soprattutto serve continuità nelle prestazioni. Domenica si torna al Riva IV, un tabù da infrangere, visto che fra le mura amiche si è vinto una volta sola, col Lugano. Avversario di turno sarà una delle migliori compagini di questa prima parte di torneo, il Winterthur. Una squadra che, forte del miglior attacco del campionato con 21 reti, si trova al secondo posto in classifica e con ogni probabilità punterà alla Super League. Se a giugno diversi elementi di spicco erano andati via per spiccare il volo nella categoria superiore, fra i nuovi arrivati a dare un contributo importante sinora è stato soprattutto Joao Paiva: 7 reti in 10 partite per lui, ASAAA. Degli altri nuovi acquisti, solo Iapichino ha giocato con continuità: solo tre presenze invece per il portiere Moser, mentre Zarkovic è passato allo Sciaffusa. Ha lasciato la rosa anche Kuzmanovic, per la prima volta dopo diverse stagioni senza il padre in panchina, emigrato a Vaduz. Da poco nel Winterthur è arrivato Foschini, già tre presenze e una rete per lui. Sono dunque anche i reduci dalla passata stagione a fare la fortuna dei leoni. È a quota sei reti l’immancabile Patrick Bengondo, punto di riferimento e calciatore maggiormente conosciuto della rosa, D’Angelo ha segnato quattro gol. La difesa ha incassato 12 reti, 5 delle quali fuori casa. Lontano dalla Schützenwiese, il rendimento del Winterthur scende decisamente: solo una vittoria (il clamoroso 4-1 a Sciaffusa), un pari col Servette e due sconfitte con Lugano e Losanna. È reduce da una vittoria con tante reti contro i ginevrini, a segno tutti i migliori marcatori Bengondo, Paiva e D’Angelo, oltre a Cicek. Inutile dire che saranno loro i pericoli maggiori per un Chiasso che affronta l’unica squadra che sinora l’ha inequivocabilmente messa sotto. Finì solo 1-0, a bersaglio Paiva, ma furono le parate di Guatelli a far sì che la gara non finisse con un risultato pesante. Pacar ex di turno. Chiasso perché una vittoria deve essere la base per ingranare la quarta, Winterthur perché lassù si sta bene e il Wohlen non deve scappare. Appuntamento domenica alle ore 15.00 al Riva IV!

Ultime notizie

Leave a Reply