News

28 marzo 2015

FINALE: #ChiassoBienne 0-2

Un po’come essere sulle montagne russe: un giorno in alto, e il giorno dopo, mentre cerchi di andare ancora più su, torni all’improvviso giù. Dopo la vittoria a Wohlen, il Chiasso aveva due match point per mettere le mani su una fetta di salvezza. Ha fallito il primo, contro il Bienne, che opera dunque il controsorpasso. Che differenza c’è fra una traversa e un pallone che si insacca? Poco, centimetri, forse millimetri. E una partita. La sfera colpita di testa da Pacar su cross di Hassel si è stampata sulla traversa, quella più tardi, di Sejmenovic dopo una punizione, ha centrato il bersaglio. Essere certi che se il numero 90 avesse segnato sarebbe cambiato tutto richiederebbe la sfera di cristallo, quel che si può affermare con sicurezza è che è stato un copione già visto e rivisto. Sprechi, e poi, alla prima occasione, subisci. Ed anzi, il Chiasso di ieri, soprattutto nel primo tempo, asta e una parata di Salvi su Regazzoni a parte, ha costruito poco. Si è vista una squadra pasticciona, caratterizzata da una serie infinita di passaggi sbagliati, principalmente a metà campo, che difficilmente hanno permesso di rendersi insidiosi. In avanti Zambrotta ha scelto Hassel, decisivo a Wohlen, con Pacar, i quali poco hanno potuto contro la difesa bernese sugli inevitabili lanci lunghi di una serata con idee confuse. Il Bienne? Con il compitino, ha ottenuto la lode. Ha colpito quando ha potuto, e poi si è difeso, in modo ordinato e compatto, chiudendo tutte le vie agli attacchi avversari e stringendo i denti su alcune mischie davanti al loro estremo difensore. E nella ripresa ha piazzato il micidiale colpo del 2-0, ancora su calcio piazzato, quelle palle ferme che i ragazzi di Zambrotta proprio non riescono a sfruttare. A fine partita, tutti parlano di fame e cattiveria. La si dovrà mettere, e non è retorica, contro il Le Mont. La seconda partita da bollino rosso è alle porte, neppure una settimana e sarà già scontro. Il Bienne porta a casa, con le dirette concorrenti, una sconfitta e una vittoria, che non lo toglie dalle sabbie mobili ma gli permette di respirare. I Rossoblu, se non vogliono avere il fiato del Le Mont sul collo e la pressione di non poter, davvero, più sbagliare nulla, giovedì dovranno assolutamente fare risultato pieno. Ecco formazioni e tabellino: FC Chiasso: Martinazzo, Felitti, Madero, Rouiller, Quaresima, Maccoppi, Reclari, Hassell, Regazzoni, Pacar, Gentile. A disposizione: Schumann, Monighetti, Parfait, Franin, Diarra, Magnetti, Viçosa. FC Biel-Bienne: Salvi, Zangger, Sejmenovic, Elmer, Maniere, Silberbauer, Salamand, Kamber, Fekete, Cidimar, Safari. A disposizione: Molina, Pazeller, Etchegoyen, Wellington, Siegrist, Peyretti, Nkoum. 25′ Traversa di Pacar! 30′ Giallo per Maccoppi. 33′ Gol di Sejmenovic per il Bienne. 44′ Giallo per Gentile. 63′ Dentro Viçosa fuori Pacar. 67′ Parfait rileva Maccoppi. 76′ Magnetti per Hassell. 82′ Raddoppio Bienne con Cidimar.

Ultime notizie

Leave a Reply