News

10 aprile 2017

Nicola Bignotti: “Il nostro campionato non è mai cambiato e non cambia ora. Le analisi vanno fatte a freddo”

Fra i giocatori Rossoblù dopo la sconfitta di Sciaffusa c’era poca voglia di parlare. Nel dopo partita, a prendere la parola è Nicola Bignotti.

“Quando si incassano cinque gol, c’è poco da dire, si devono solo analizzare gli errori fatti”.

Quali sono i principali, a caldo? “Bisogna fare delle analisi, ma farlo a caldo sarebbe la cosa più sbagliata. Si valuterà, però a mente fredda”.

Salva qualcosa della prestazione, magari quanto fatto nel primo tempo? “Quando si perde 5-0 contro una squadra che ha un punto più di te e non è il Real Madrid penso ci sia poco da salvare”

Stavamo vivendo un buon momento, nessuno si attendeva una serata del genere… “Penso che nessuno si aspetti mai di perdere 5-0, se accadesse sarebbe preoccupante… È normale andare alle partite per provare a vincere, nessuno lo fa per perdere”.

Il Chiasso si ferma dopo un buon periodo in quanto a risultati, il campionato Rossoblù cambia? “Il nostro campionato non è mai cambiato e non lo farà una partita, nel bene e nel male. Sappiamo che dovremo lottare fino alla fine. Abbiamo incontrato una squadra che nel girone di ritorno ha cambiato radicalmente il suo modo di giocare, grazie certamente a un grande allenatore. Eravamo consci di avere contro un avversario che gioca un calcio molto propositivo. Ciò che cambia è avere cinque gol in più nella differenza reti, non nella visione del torneo”.

Gli arbitri hanno fischiato tre rigori in una settimana, cosa dire dei due di Sciaffusa? Quando si incassano cinque reti, bisogna solo pensare agli errori e a togliersi la pressione, senza stare a soffermarsi sul fatto che i rigori ci fossero o meno”.

Quello che ha inciso di più è stato il secondo, che con l’espulsione di Guatelli ha di fatto chiuso la gara, concorda? “Sicuramente”.

Interviste, News