News

27 marzo 2015

Verso #ChiassoBienne…

Quando Chiasso e Bienne si sarebbero dovute affrontare, a fine febbraio, il Bienne era tristemente in fondo alla classifica, ma determinato a risollevarsi, pur conscia di quanto fosse una missione difficile. Ora, più di un mese dopo, la situazione per la compagine di Aeby è migliorata: prima dell’ultima sconfitta nello scontro diretto della paura col Le Mont, aveva infatti ottenuto cinque incoraggianti risultati utili consecutivi. Tre vittorie e due pareggi hanno permesso di scavalcare il Le Mont, e sino a una settimana fa, anche il Chiasso. Poi, la vittoria Rossoblu a Wohlen e la sconfitta dei bernesi in casa con l’ultima della classe, sfida decisa nell’arco di 3’con due reti, ha fatto sì che saranno i ragazzi di Zambrotta ad essere davanti quando inizierà il match. Dei nuovi acquisti arrivati a gennaio, il tedesco Cidimar è sceso in campo 5 volte siglando anche 2 reti, Nkoum ha giocato 4 volte, mentre Fekete, Hebib e Wellingrton Junior, punta di diamante della campagna rafforzamenti, sono stati schierati una sola volta. Il capocannoniere rimane dunque il francese Peyretti con 6 segnature, seguito dal leader Morello, Siegrist, Safari e Ukoh con 3. Non è ancora rientrato il temibile Matar Coly, un’assenza che sicuramente ha pesato e pesa nello scacchiere del Bienne, unitamente alla stagione sinora non brillantissima dell’ex Pimenta, in campo 19 volte e in gol a 2 riprese. Nonostante ciò, la squadra di Aeby segna più delle sue rivali nella lotta per non retrocedere, ben 6 reti più di Chiasso e Le Mont, e subisce all’incirca come i Rossoblu e meno dell’ultima in classifica. Il ruolino di marcia è praticamente identico a quello dei chiassesi, che però hanno vinto una volta in più. Da lì derivano i due punti di distacco, che erano otto a febbraio e che Zambrotta vuole aumentare sabato. Da sfruttare sarà il fatto che il Bienne fatica tremendamente fuori casa, pur avendo osservato un miglioramento rispetto al girone d’andata: lì i punti conquistati lontano dalla Gurzelen erano solo 3, ora è già a quota 4, con però una sola vittoria. Contasse solo la classifica in trasferta, sarebbe ultimo, mentre in quella in casa si piazza a metà graduatoria. Ex di turno sarà il portoghese Luis Pimenta. All’andata, un rigore di Regazzoni regalò la vittoria al Chiasso alla Gurzelen, mentre al Riva Iv una rete al 94’di Magnetti permise di acciuffare il pari, dopo i gol di Peyretti, Baldovaliev e Morello. Chiasso perché la vittoria di Wohlen ha fatto vedere che con la giusta grinta si può volare, Bienne per tentare il contro sorpasso. Appuntamento sabato alle 17,45 al Riva IV!

Ultime notizie

Leave a Reply