News

12 agosto 2015

Verso #ChiassoXamax…

Quando una squadra è neopromossa, di solito arriva nella categoria superiore con un senso di euforia, consapevole di essere ormai nel calcio che conta. Si prefigge lo scopo di mantenere il suo posto al sole. Se la squadra in questione si chiama Neuchâtel Xamax, però, certamente è diverso. Si parla, infatti, di una squadra capace di vincere, nel periodo magico di fine anni ’80, due campionati e tre supercoppe. Si tratta di una società storica del calcio svizzero, che però come è noto, il 26 gennaio 2012 ha conosciuto il fallimento. Le quote del club erano passate neppure un anno prima nella mani dell’imprenditore ceceno Bulat Chagaev, e da lì in poi sono nati i guai, con la licenza negata dalla SFL e lo svincolo di tutti i calciatori prima della sentenza di fallimento per 8 milioni di franchi di debiti. Nel 2012-13 la squadra è ripartita dal basso, dalla Seconda Lega interregionale, e dopo una fusione col Sierrères e tre promozioni consecutive, è riuscita a uscire dal pantano di tornei sempre insidiosi e a tornare in Challenge League. Affronta il Chiasso dopo aver battuto 2-0 il Wohlen fuori casa. Gli ex saranno Witschi e Berisha. Chiasso per mantenere l’imbattibilità, Neuchâtel Xamax perché la vetta non è lontana! Appuntamento giovedì alle 19.45 al Riva IV!

Ultime notizie

Leave a Reply