News

30 aprile 2016

Verso #LosannaChiasso

Con il ritiro della licenza al Bienne, il campionato non potrà che essere diverso. La lotta in coda alla classifica può dirsi conclusa, e chi era con l’acqua alla gola ora può giocare più tranquillamente. La leggerezza, si sa, è il miglior viatico per vedere bel calcio, perché i calciatori possono divertirsi e far divertire. Se in coda è ormai tutto deciso, al vertice il Losanna ha la promozione in mano, con tredici punti di vantaggio sul Wil, e una partita in meno. Mai dire mai, comunque, perché la storia parla di recuperi prodigiosi. La compagine di Celestini, che riceverà i Rossoblù domani, viene da tre vittorie consecutive (quattro se si conta quella, annullata, col Bienne) ed è in serie positiva da 13 gare (ma aveva perso, clamorosamente, col Bienne in marzo), con l’ultima sconfitta valida che risale addirittura allo scorso novembre. E pensare che a gennaio il Losanna ha ceduto Roux alla sua diretta concorrente! Pak, il suo sostituto, ha segnato sei reti, ma da quando Chiasso e losannesi si sono affrontati, a neppure un mesetto fa, non ha più fatto gol. Un altro nuovo arrivo, Mendez, ne ha segnate 3, il coreano è divenuto il capocannoniere, dietro di lui con 5 marcature Gétaz e Lavanchy. La capolista può vantare nettamente il miglior attacco, unitamente alla difesa meno perforata. È la squadra che ha vinto di più e quella che ha perso di meno. Fuori casa domina, con maggior numero di vittorie, minore di sconfitte, miglior attacco e miglior difesa, mentre considerando solo le gare fra le mura amiche sarebbe clamorosamente terza, sopravanzata dal Neuchâtel Xamax e dalla diretta concorrente Wil. Nelle precedenti tre sfide, il Chiasso vinse ad agosto, ai tempi in cui era capolista, con Madero e Ciarrocchi che ribaltarono il gol di Gétaz, al Riva IV invece si imposero i losannesi con doppietta di Roux. Pareggio invece il 10 aprile, con la sfortunata autorete di Felitti ad aprire le marcature e il pari di Ciarrocchi. I Rossoblù, insomma, sinora negli scontri diretti hanno tenuto testa alla squadra che ha tutto per conquistare la promozione in Super League. Non vi saranno ex in campo. Losanna per avvicinarsi sempre di più alla Super League e evitare qualsiasi margine di sorpresa, Chiasso per proseguire a mostrare il bel gioco dell’ultimo periodo. Appuntamento domani alle 15.00 alla Pontaise!

Ultime notizie

Leave a Reply