News

6 marzo 2015

Verso #WilChiasso…

Rimettersi in carreggiata dopo due sconfitte. È l’obiettivo del Chiasso, pronto alla terza trasferta consecutiva. Non sono bastate delle buone prestazioni e diverse occasioni create per portare a casa punti, e Bienne e Le Mont sono a soli 5 punti. Il Wil, dal canto suo, è andato a dicembre in pausa con la consapevolezza che la zona retrocessione non era così lontana da non doversene preoccupare: in questo inizio di 2015, ha conquistato 5 punti, frutto di una vittoria (importantissima, contro il Le Mont) e due pareggi, dopo la sconfitta iniziale patita dal Wohlen, che lo ha portato in acque decisamente più tranquille. Al via del nuovo anno si è presentata una formazione con diverse novità: se n’è andato un elemento quasi mai utilizzato come Bledeja, ma anche calciatori che avevano giocato parecchio, da Platero (13 presenze), a Bozic (12), da Brown (17, con 2 reti) a un veterano come Lombardi, 13 gettoni e 4 gol ma soprattutto tre stagioni e mezzo con la stessa maglia. Per gli ultimi due, ghiotte le proposte del Grasshopper, club di Super League, e del Lugano, in Challenge ma con ambizioni di promozione. In difesa sono arrivati dal Basilea U21 quel Simon Dünki che ha provato per qualche tempo anche col Chiasso, e Michael Gonçalves, dal Lucerna Ferid Matri. Dünki non ha ancora esordito, gli altri due hanno già fatto timbrare quattro presenze su altrettante partite disputate. Il centrocampo ha visto l’innesto del giovane tedesco Stephane Eba Eba dal Mainz B, che non ha ancora debuttato, e Nedim Sacirovic dal Lucerna U21, già in campo in tre occasioni. Partito Lombardi, leader del centrocampo, le chiavi del settore nevralgico saranno con ogni probabilità fra i piedi di Muslin, mentre in attacco il calciatore su cui fare sicuro affidamento è Ivan Audino, il quale però sinora, contrariamente alle scorse stagioni, è andato in gol solo una volta. Il miglior cannoniere è il macedone Fazli, venuto dall’Olanda e già a segno 6 volte in 14 presenze. 4 reti anche per Taipi e Stillhart. Se in queste prime partite 4 punti sono stati ottenuti fra le mura amiche, il Wil è una squadra che fa segnare all’incirca lo stesso andamento in casa e in trasferta. Annovera il terzo miglior attacco e la seconda peggior difesa, numeri confermati nella classifica riguardante le partite davanti al proprio pubblico, con il terzo attacco e la peggior difesa in assoluto. Due dati da tener presente per il Chiasso, che incassa gol al primo errore e per contro fatica a segnare. Dunque, grande attenzione dietro e la possibilità, magari, di trovare le segnature che sono mancate nelle ultime sfide. All’andata, al Riva IV vinsero i sangallesi grazie a Fazli e Lombardi, all’IGP Arena invece fu una sfida piena di ribaltoni, col vantaggio iniziale di Pacar, l’uno-due di Lombardi e Taipi e infine le due reti in un minuto ancora di Pacar e di Mihajlovic. L’unico ex sarà Mattia Croci-Torti. Wil per proseguire il buon periodo, Chiasso per smentire il detto che non c’è due senza tre, soprattutto quando i punti pesano. Appuntamento sabato all’IGP Arena di Wil alle ore 17.45!

Ultime notizie

Leave a Reply