skip to Main Content

L’avversario di domani: il Servette FC

Da lunedì, si va in vacanza. Un mesetto di pausa per ricaricarsi, per capire a che punto si è, eventualmente per far sì che le squadre trovino i correttivi necessari per il ritorno. Prima, ancora una partita, una trasferta lunga per il Chiasso, che partirà sabato mattina alla volta di Ginevra. Dopo la vittoria più larga e probabilmente più bella del campionato, un’avversaria certamente difficile. Il Servette insegue, non molto velatamente, la promozione. È al momento terza in classifica, subito dopo la coppia composta da Wohlen e Lugano, che si sta alternando in queste settimane in vetta. I ginevrini, quattro punti in meno degli argoviesi, sono dati da molti addetti ai lavori come la favorita assoluta. Dopo quattro risultati utili consecutivi, settimana scorsa sono stati sconfitti a sorpresa dal Wil, con una rete incassata ad un quarto d’ora dal termine. Vorranno dunque riscattarsi gli uomini del tecnico inglese Cooper, una scommessa della dirigenza alla prima esperienza in Svizzera. Può contare su un pezzo da novanta della categoria come Joahnn Volanthen, un passato in nazionale, e autore di 6 reti. Bene sta facendo anche Jocelyn Rox, a quota 5, segue a 3 Avanzini, poi una serie di calciatori ad una e due reti. Sono stati due ottimi acquisti, dunque, quelli di Volanthen e di Avanzini, così come ha inanellato parecchie presenze il giovane Gazzetta, tre fra i pochissimi volti nuovi di una squadra che ha puntato molto sulla continuità. Non segna molto, il Servette, nettamente meno di Lugano e Wohlen e anche di alcune compagini che sono più in basso