skip to Main Content

Verso #BienneChiasso…

Quando la fine del campionato si avvicina, sembrerebbe una frase retorica, ci sono punti che valgono doppio. Squadre che si affrontano per salire, e allora una vittoria può sposare gli equilibri del paradio. E altre che si trovano una di fronte all’altra dopo aver lottato per mesi interi per non retrocedere, sul filo dei punti, e vince chi ha le gambe che tremano meno e la mira più precisa. Chiasso contro Bienne è una di queste, l’occasione per scappare e affrontare un finale più tranquillo. Sino a qualche settimana fa, i bernesi, a lungo ultimi, parevano essersi tirati fuori dalla lotta per la salvezza, con un margine discreto sulle rivali. Conquistarsi la permanenza sembrava un affare solo per Chiasso e Le Mont, invece nel calcio non si può mai dire ed ora sono nei guai anche Bienne e Wil. I ragazzi di Aeby avevano ovviamente svolto un mercato importante, con l’arrivo di diversi calciatori. A distanza di qualche mese, una buona sorpresa è stato il tedesco Cidimar, 9 presenze e 4 reti, con una media realizzativa migliore di tanti calciatori con più esperienza: lui non aveva mai giocato in Svizzera, e subito lo scettro di vice cannoniere della sua compagine. Poche presenze, invece, per il giovane difensore Feketé e per Cedric N’Koum, ancor meno per Hebib. Un autentico flop, invece, la punta di diamante della campagna acquisti, il brasiliano Wellington Junior, arrivato dal Wil: solo 3 partite, seppur con un gol, per lui. E allora il Bienne ha dovuto contare sui soliti noti per non