skip to Main Content

A tu per tu con Drissa Diarra!

A volte, riesci a farti apprezzare subito, in altri casi ci vuole tempo. O almeno, l’occasione giusta. È quello che è successo a Drissa Diarra, a lungo in panchina, fino a conquistarsi il posto da titolare nell’ultimo periodo. Manca solo la trasferta di Baulmes per arrivare alla tanto anelata salvezza, ma andarci pensando ad un pari sarebbe sbagliato. Lo ha detto mister Schällibaum e lo ribadisce il centrocampista maliano. “La mentalità dovrà essere quella di cercare di portare a casa i tre punti. I risultati delle altre? Quando giochiamo non li sappiamo, dobbiamo restare concentrati su di noi e non sulle avversarie. E anche se i ricordi col Le Mont sono negativi, appartengono al passato”. Con che stato d’animo affrontate gli ultimi giorni di campionato? “L’importante è non mollare mai, lottare per arrivare all’obiettivo finale. Servono positività e fiducia, come sempre nella vita. Con lo Sciaffusa ero squalificato e ho sofferto come uno spettatore della tribuna, per non aver potuto dare una mano. Sappiamo che a Baulmes giochiamo per la vita di una città”. Per un periodo hai giocato poco, poi sei tornato titolare. “Nel calcio capitano momenti del genere, si deve saper aspettare e lavorare, sapendo che prima o poi l’occasione capita. Io ho sempre cercato di dare il massimo ed una mano ai miei compagni, era la c