skip to Main Content

L’azionista di maggioranza Andrey Ukrainets a Chiasso. “Società organizzata, investiremo sui giovani”

Full immersion totale per l’azionista di maggioranza di Soccer Future SA e quindi dell’FC Chiasso Andrey Ukrainets che da sabato è in Svizzera per conoscere meglio dirigenza, staff e giocatori.
Durante il fine settimana ha incontrato il presidente Maurizio Cattaneo e il direttore generale Nicola Bignotti. I tre, nello studio dell’avvocato Nicola Gianoli, amministratore unico della Soccer Future, hanno fatto il punto della situazione, parlato di mercato e analizzato la documentazione necessaria per ottenere la prossima licenza.
Ieri e oggi Ukrainets si è invece dedicato ad approfondire la conoscenza dell’allenatore e dei giocatori con i quali ha parlato a lungo.
Impegni di lavoro non mi hanno permesso di essere qui prima – spiega con grande entusiasmo – ma da tempo fremevo per venire in Svizzera e prendere confidenza con l’ambiente. Sono molto contento di essere qui e di aver visto con mano come si lavora. Ci sono ottime strutture, c’è un gruppo di lavoro molto competente e appassionato, sono convinto che faremo un bel finale di stagione. Ho una grande passione per il calcio che seguo sin da quando ero bambino. Ho acquistato  il Chiasso su consiglio del mio grande amico Leonid Novoselskiy, presidente del Settore Giovanile del Lugano. Credo molto nella politica dei giovani, creare i calciatori di domani deve essere la base per un club come il nostro. Ho conosciuto e apprezzato la metodologia del CogiTraining e avuto modo di parlare a lungo con Michel Bruyninckx, suo ideatore con principi formativi di livello mondiale. La formazione dei giovani, lo ripeto, sarà la base del nostro lavoro”.
L’azionista ritorna poi sulla sua volontà di seguire sempre più da vicino il Chiasso. “E’ normale che avendo le mie attività lontane da qui non possa essere presente ogni settimana – afferma – vivo in Israele, ma sarò presente con più regolarità soprattutto ora che ho toccato con mano tanto entusiasmo e professionalità”.
Back To Top