skip to Main Content

Il FC Chiasso “ribalta” l’Aarau

  • News

Impresa sportiva griffata rossoblù al Riva IV. Il FC Chiasso “ribalta” l’Aarau, una delle favorite alla promozione, con una rimonta tutto cuore, grinta e tecnica, conquistando in un colpo solo la prima vittoria in campionato e un pizzico di sicurezza in più nei suoi non banali mezzi. Al fischio finale è 4-2 per i padroni di casa, encomiabili nel non perdersi d’animo sotto di due gol e guidati nel “come back” da un Sofian Bahloul in giornata di grazia.

Pronti via sono gli argoviesi a colpire, dopo soli 4 minuti: Rossini, imbeccato al limite dell’area da Schneuwly, trafigge Guarnone con un bel destro. Gli uomini di mister Maccoppi non si perdono d’animo, collezionando – in una pronta risposta – due occasioni con Bahloul e una con Cyžas. La doccia fredda, però, è dietro l’angolo: al 33’ su un cross dalla sinistra, Guarnone sbaglia i tempi dell’uscita spalancando la porta al facile pallonetto di Schneuwly: è 0-2 Aarau e davanti al Chiasso sembra esserci una montagna impossibile da scalare.

Il tempo di metabolizzare il doppio svantaggio, invece, e la rimonta comincia, impetuosa. Al 38’ Bahloul indovina il “7” con un gran tiro a giro dal limite dell’area, accorciando le distanze. Il gol, cui segue l’intervallo, è il preludio a uno show rossoblù: al 50’ Bahloul è ancora bravo a inserirsi in verticale dopo un recupero a centrocampo e a scoccare un tiro sporcato da Leo che si infila alle spalle di Ammeter; al 57’ il centrocampista francese si supera, liberandosi in modo superbo ai 16 metri su invito di Rossi e infilando per la terza volta la porta dell’Arau; al 73’, infine, l’apoteosi, suggellata dal neo-entrato Pollero che con un destro di opportunismo infila il 4-2.

L’Aarau, a questo punto, non ha più armi per reagire, perché il Chiasso è bravo a difendersi egregiamente anche grazie ai cambi perfetti di mister Maccoppi. Al 90’ il Riva IV esplode: i primi tre punti della stagione sono davvero d’autore.

Back To Top