skip to Main Content

LETTERA APERTA AI TIFOSI: TUTTI INSIEME PER RIPARTIRE

Scrivo questa lettera parlando a titolo personale e a nome della società FC Chiasso 2005 che rappresento.
Siamo consapevoli, tutti, dell’estrema difficoltà del momento che sta vivendo il FC Chiasso. Mai ci saremmo aspettati di poterci trovare in questa situazione se pur consapevoli che il campionato sarebbe stato molto difficile, ma non siamo qui certo a cercare alibi o giustificazioni di sorta. Abbiamo totalizzato quattro punti in undici partite: un ruolino di marcia del tutto sotto tono, nessuno lo può né tantomeno lo vuole nascondere. Ci assumiamo le nostre responsabilità, parlo a nome della società, dello staff e della squadra, ma lo facciamo tutti insieme, uniti e compatti.
Siamo disposti a raccogliere anche critiche e contestazioni, assolutamente legittime e quanto mai comprensibili, purché rimangano nell’alveo della civiltà e dell’educazione, in modo tale che possano risultare costruttive e non invece meramente distruttive. Vogliamo però fare chiarezza su alcune notizie, che non giovano alla squadra, soprattutto in questo momento, e che vorrebbero far apparire delle divisioni all’interno del gruppo, che smentiamo categoricamente: non è assolutamente vero che l’allenatore Alessandro Lupi si sia sottratto o sia stato sottratto al confronto con i tifosi al termine del match di sabato contro il Kriens; il Mister si è a lungo confrontato con lo staff e con la società per analizzare la situazione in profondità e per cercare di capire quali siano le possibili soluzioni da perseguire per poi confrontarsi insieme al sottoscritto e allo staff con un rappresentante dei tifosi in un civile e costruttivo dialogo.
Al Chiasso nessuno ha alcuna intenzione di mollare. A partire dal sottoscritto, dal Mister e dallo staff, fino ai giocatori e a tutti i collaboratori, abbiamo tutti in mente un unico obiettivo comune, quello di raggiungere la salvezza. Per quanto a molti possa sembrare complicato, la stagione non è assolutamente compromessa, il torneo di Challenge League è ancora lunghissimo e gli otto punti di distacco dalle due squadre che ci precedono in classifica non rappresentano un ostacolo insormontabile. Nessuno vuole “indorare” una pillola che è palesemente amara, ma abbiamo tutti il dovere di guardare con realismo e concretezza al prosieguo del campionato, per invertire la tendenza di questo inizio di stagione. Ce la metteremo tutta. Ma solo stando uniti, tutti insieme, con i nostri tifosi, possiamo uscire da questa situazione. Alternative non ce ne sono. Siamo pronti a questa sfida, fiduciosi nei nostri mezzi, e speriamo che in tanti possano essere con noi.
Forza Chiasso, sempre!
Nicola Bignotti

Back To Top