skip to Main Content

INFERMERIA PIENA ALLA VIGILIA DELLA TRASFERTA DI VADUZ

Il Chiasso parte per il Liechtenstein con l’infermeria piena. Alla vigilia della delicatissima trasferta di Vaduz, dove domani pomeriggio 16 febbraio alle 15 i rossoblù di mister Alessandro Lupi scenderanno in campo contro la seconda in classifica (a pari merito con il Kriens, dopo il doppio sorpasso ai danni del Grasshopper nell’ultima giornata), il bollettino medico purtroppo non concede buone notizie.
A partire da Rodrigo Pollero, il centravanti che domenica nel match contro il Losanna ha lasciato il campo a metà primo tempo: gli esami hanno riscontrato una distorsione di secondo grado alla caviglia. Per lui i tempi di recupero sono stimati nel giro di 6/7 settimane. Una brutta tegola per la fase offensiva del Chiasso, dopo l’infortunio che è costato la stagione a Younes Bnou Marzouk.
Oltre a Pollero, in vista della partita contro il Vaduz, restano fermi ai box (insieme ai lungodegenti Bnou Marzouk e Alessio Bellante, anche per lui stagione finita, e a Edmond Berzati, il cui recupero richiederà altre 5 settimane) per vari problemi muscolari anche Siyar Doldur, Hervè Epitaux, Matteo Piccinni, Alexis Antunes, Stefan Wolf e Loïc Jacot. La speranza è di poterli recuperare per la prossima sfida casalinga contro il Wil.

Back To Top