News

22 febbraio 2018

Bomber Farrugia, la squadra prima di tutto. “Abbiamo qualità, dobbiamo essere uniti”

La squadra viene sempre prima di tutto, perché sono i compagni che aiutano a raggiungere i risultati, che aiutano il singolo a far bene. Certamente la prestazione sopra le righe di un singolo può dare una mano importante a tutto il collettivo, però, non è un modo di dire, si vince e si perde tutti insieme, dai titolari ai panchinari, da chi non gioca allo staff tecnico, fino a società e tifosi.

Per questo, Jean Paul Farrugia, tornato in campo da titolare ed anche al gol, gioisce per sé stesso ma per prima cosa si rammarica della sconfitta subita dal suo Chiasso a Aarau e del momento difficile. “Sono contento di aver giocato dall’inizio, ma per me la cosa più importante è la squadra. In ogni caso mi sono sempre impegnato tanto aspettando il mio momento per cui essere schierato dal primo minuto e trovare anche la via del gol è una soddisfazione, qualcosa che sicuramente mi piace”.

Da cosa è determinato il momento difficile, a suo avviso? “Non è facile analizzare quanto ci sta accadendo e capire, dobbiamo guardare il complesso della partita. Non dimentico però che per lungo tempo durante questo campionato abbiamo mostrato del calcio di ottima qualità, e credo nella nostra squadra”.

Dunque, serve solo lavorare, come hanno detto diversi componenti del team e come il Chiasso sta facendo. “Dobbiamo aiutarci l’un l’altro e avere fiducia, è importante essere uniti. In momenti simili serve un grande carattere, noi siamo una buona squadra e ne sapremo uscire”.

Lunedì con la Xamax, causa squalifica, dovrà tifare per i compagni dalla tribuna, ma intanto lavora per essere al meglio per rientrare e farsi trovar pronto appena potrà!

Interviste, News, Ultime notizie ,