News

13 febbraio 2015

Chiasso – Losanna: la presentazione

Ricominciamo, cantava Adriano Pappalardo. E allora, ricominciamo. Seconda parte del campionato di Challenge League, siamo pronti. Anzi, si sarebbe dovuto cominciare una settimana fa, ma le condizioni avverse hanno fatto sì che venissero rinviate tre partite su cinque, tra cui quella del Chiasso. Dunque, per i rossoblu e il Losanna il 2015 ufficiale comincia sabato, giorno di San Valentino. È stato un lungo inverno, due mesi e qualche giorno da quando il Chiasso perdeva a Ginevra e i losannesi rifilavano un poker al fanalino di coda Bienne. Un paio di mesi fra pausa, amichevoli (sette risultati positivi per i padroni di casa, solo due partite, tutte e due vinte, per gli ospiti), e soprattutto calcio mercato. In casa rossoblu sono partiti l’ex capitano Igor Djuric, Zoran Baldovaliev e Faicel Hanachi e sono arrivati Junior Viçosa, Nicolas Madero e Giuseppe Gentile, a Losanna è andato via bomber Ianu, con Carvalho, Adam, Lavanchy e Gauthier, rimpiazzati da Monteiro, Sinama-Pangolle e Ngakoutou. Non sarà facile, certo, sostituire Christian Ianu, capocannoniere del campionato, per i due neo acquisti in attacco, entrambi francesi, entrambi al debutto nel calcio svizzero (il primo viene addirittura dagli Stati Uniti, come Gentile, dopo aver girato tra Spagna, Francia e Russia, il secondo ha sempre giocato in patria). La squadra ha perso, infatti, metà delle reti siglate. Punta alla promozione, il Losanna, dopo la cocente retrocessione dello scorso anno, ma deve recuperare ben dodici punti al Wohlen (che però ha una partita in più). Difficile dire se una compagine che non svetta né nella classifica dei gol segnati né in quella delle miglior difese potrà davvero rientrare nella lotta per la Super League, certamente ci proverà sino alla fine, dato il potenziale, anche storico, che possiede. Nel girone d’andata, ha conquistato lo stesso numero di punti fuori casa e fra le mura amiche, una caratteristica che lo accomuna al Chiasso, che ha un ruolino di marcia pressoché uguale al Riva IV e in trasferta. Lo stadio di casa dovrebbe diventare il fortino inespugnabile in cui trovare i punti che serviranno per una salvezza senza patemi d’animo, a partire da sabato. L’ultima giocata davanti ai propri tifosi era stato proprio uno scontro diretto fra le due formazioni, terminato con una larga vittoria dei ragazzi di Zambrotta per 4-1, in gol Reclari, Djuric, Parfait e Magnetti, mentre a metà agosto vinse il Losanna col risultato di 2-0, grazie alla doppietta di Ianu. Non vi saranno ex in campo. Chiasso per mettere subito in chiaro che la salvezza non è in discussione, Losanna per dimostrare di poter essere temibile anche senza Ianu. Appuntamento sabato alle 17.45 al Riva IV, tutte le donne entreranno gratuitamente allo stadio!

>

Ultime notizie

Leave a Reply