News

20 ottobre 2015

FINALE: #BienneChiasso 1-1

Non era facile, dopo l’addio di Schällibaum e il periodo difficile che il Chiasso stava vivendo a livello di risultati, andare a Bienne, nel nuovo stadio Tissot Arena. Alle difficoltà di una vittoria che non arriva, dopo l’avvio scoppiettante, all’avversario che, seppur in un momento non positivo, è uno dei migliori della categoria, si aggiungeva l’incertezza sul futuro, la botta da assorbire del cambio prossimo di allenatore. Eppure i giocatori avevano fatto capire come la situazione non doveva essere un alibi bensì un motivo in più per prendersi responsabilità. Con questo spirito sono scesi in campo, e nella prima frazione di gioco hanno tenuto testa ottimamente al Bienne. Si sono anzi portati in vantaggio, con un gol che porta le firme di due difensori, a maggior riprova che una squadra segna e incassa tutta assieme e non è mai colpa o merito di un solo reparto: assist di Ivic e gol di Rouiller. Peccato che il Bienne abbia reagito, perché perdere per loro avrebbe voluto dire essere scavalcati e vedere la vetta allontanarsi ancor di più. Il pareggio è arrivato grazie a Pak, ma la più stuzzicante occasione per riportarsi avanti prima della pausa l’ha avuta ancora il Chiasso. Calcio di rigore fischiato da Bieri, che Regazzoni però non è riuscito a trasformare in gol grazie alla parata di Frick. Nel secondo tempo, in campo è sceso un Bienne diverso, che per lunghi tratti ha schiacciato i Rossoblù nella loro metà campo. 45’dunque di sofferenza, e un punto portato a casa con le unghie e con i denti, con le parate di Guatelli e qualche errore degli avversari, come quello di Pak a pochi metri dalla porta quando mancavano solo una decina di minuti al termine. Un punto che muove, di poco, la classifica, ma tutto sommato positivo, in una serata che non poteva che essere di transizione. In questi giorni, prima del Wohlen, per il Chiasso scatterà il nuovo corso, con le incognite del caso, e la difficoltà di non poter perder tempo: neppure una settimana, e al Riva IV arriverà il fanalino di coda della Challenge League, una gara che, nell’ottica di tener lontano chi si trova alle spalle, non si può sbagliare. F.C. Biel/Bienne: Frick; Manière, Lucas, Kamber, Ferati; Kololli, Marchesano (89′ Lukovic), Ljubicic (C), Brunner (78′ Schulz); Pak, Barouch (69′ Karlen). F.C. Chiasso: Guatelli; Lüchinger, Rouiller, Ivic, Dossena; Mihajlovic, Laner, Diarra (62′ Hassell); Melazzi (46′ Cortelezzi), Ciarrocchi, Regazzoni (C) (93′ Monighetti). Reti: Rouiller 15′, Pak 23′.

>

Ultime notizie

Leave a Reply