News

22 luglio 2017

Guillermo Abascal Perez, “abbiamo mostrato la nostra personalità. Ma non abbiamo ancora fatto niente”

Ha debuttato alla guida di una prima squadra in uno stadio difficile, contro una delle favorite del campionato, portando a casa un ottimo punto in rimonta. Guillermo Abascal Perez, a fine partita, quando gli si chiede se è contento, preferisce definirsi “soddisfatto per quanto fatto nel corso del secondo tempo. Abbiamo segnato prima dell’avversario poi siamo andati sotto ma abbiamo mantenuto l’attenzione necessaria per attaccare e difendere al meglio, questo è l’aspetto più positivo di questa sera”.

Cosa ha detto ai ragazzi nella pausa, dopo aver appena subito il 2-1? “Che dovevamo continuare a essere noi stessi, con la nostra personalità: nella ripresa l’abbiamo mostrata almeno un po’ e grazie ad essa abbiamo trovato il pari. Anzi, abbiamo avuto quattro o cinque situazioni prima della rete su cui potevamo già andare in gol, e poi anche provare a vincere”.

Ha segnato Franzese, entrato dalla panchina, subito dopo la pausa ha inserito Krasniqi, poi alla fine tutti avanti con Charlier. Cambi decisivi? “La cosa più importante nel calcio è che se si effettuano dei cambi devono migliorare la partita, oggi tutti e tre hanno fatto molto bene, dando qualcosa alla squadra”.

Infine, ci ha già detto qual è l’aspetto più positivo, quale invece quello su cui dovete migliorare? “La cosa positiva è che abbiamo lavorato per pareggiare, usando la nostra mentalità. Miglioreremo di partita in partita, non abbiamo ancora fatto niente, erano solo la prima sfida e il primo punto”.

 

>

Interviste, News, Ultime notizie