News

29 aprile 2018

In casa di una capolista che apparentemente non ha difetti

Sarà la festa promozione del Neuchâtel, che ha 18 punti di vantaggio sulla seconda, lo Sciaffusa, che però ha già giocato questo fine settimana, e dunque ha a disposizione solo cinque partite e può dunque al massimo arrivare a 69 punti. Il Chiasso troverà dunque uno Xamax in clima festivo, oppure una squadra determinata a ottenere un buon risultato prima di lasciarsi andare alla gioia?

Probabilmente, la prima, se si pensa che si va ad affrontare una formazione che quest’anno non ha mai perso, ottenendo cinque pareggi e ben sette vittorie.

Che dire della capolista? I numeri fanno tremare i polsi e parlano di una squadra che ha ampiamente meritato la promozione. Sono andati in gol ben 14 giocatori, Raphael Nuzzolo ha raccolto l’incredibile bottino di 23 gol in 29 partite! Se si calcola che l’attaccante quando vede Rossoblù diventa particolarmente prolifico, essendo il Chiasso il suo bersaglio preferito, va da sé che servirà un’attenzione particolare nei suoi confronti. Ma ha segnato 10 reti anche Tréand, mentre sono a quota 6 Karlen, Doudin, Ramizi, e Cordaz ne ha siglate 5.

Dunque, nessuno si può sorprendere che lo Xamax abbia il miglior attacco, a cui si aggiungono la difesa meno perforata, il maggior numero di vittorie (4 in più della seconda in questa graduatoria…) e il minor numero di sconfitte, solo due. In casa, l’attacco è “solo” il secondo migliore, ma la difesa è quella che subisce meno, le vittorie sono state 12 su 14 partite, con una sola sconfitta, mentre lontano dalle mura amiche il reparto avanzato torna a essere nettamente il più prolifico e la difesa continua a essere fra le migliori (la seconda).

Per la cronaca, ad aver battuto l’irraggiungibile capolista sono stati lo Sciaffusa a metà agosto alla Maldière e l’Aarau a fine settembre. Secoli fa…

Per quanto riguarda i precedenti con il Chiasso, al Riva IV Nuzzolo e Tréand decisero la sfida di fine luglio, a Neuchâtel non bastò il vantaggio firmato Soumaré per vincere, perché poi rimontarono Corbaz, Ramizi e per due volte ancora Nuzzolo. L’ultimo incontro, giocato a fine febbraio con una tempesta di neve in atto, fu una grande prova di amore per i colori Rossoblù dei presenti: il Chiasso resistette fino al 57′, poi Tréand sbloccò la situazione, raddoppiò il solito Nuzzolo e a tempo scaduto arrivò anche la rete di Doudin.

Appuntamento domani alle 20.00 alla Maladiére!

>

News, Ultime notizie ,