News

14 maggio 2018

L’analisi di Russo, “abbiamo visto 3-4 versioni diverse di Chiasso in questa stagione”

Una sconfitta che ha fatto male, quella di ieri. Si sente dalle parole di Francesco Russo, autore di ottime parate che però non sono purtroppo bastate. “Avevamo intenzione di fare un certo numero di punti con Baldo, matematicamente non possiamo più farlo (il mister ha parlato di 43 punti, ndr), è un mini fallimento, per l’obiettivo che ci eravamo posti.”

Cosa è andato storto? “Abbiamo fatto il record mondiali di espulsioni in casa! È dura in 10, soprattutto con esterni che vanno a tremila come quelli del Rapperswil. Facchin era forse troppo carico, come succede quando uno vuole dimostrare in queste partite di poter fare  la categoria, lo perdoniamo, l’atteggiamento era giusto, doveva solo fare attenzione sulla seconda ammonizione. È stata una partita aperta, d’altronde nelle ultime sfide si cerca più la fase offensiva e quella difensiva viene un po’ meno da parte di tutti. Ci sono state delle occasioni, poi in 10 con superiorità sugli esterni quando ci sono mancate le forze, abbiamo concesso qualcosa finché è arrivato il gol”.

Cosa desiderate per le ultime due partite? “Cercheremo di fare il massimo dei punti possibili e chiudere bene, ci sarà spazio per qualcun altro che la società vorrà valutare. Mi aspetto come finora il massimo dell’impegno, siamo agli ultimi sforzi poi la società trarrà le sue conclusioni”.

Che dire di questo campionato? “Il fatto che una squadra a gennaio annunci che non si iscriverà e fa dunque  giocare 18 partite in cui ti impegni ma con meno mordente rispetto a prima fa sì che diventi una stagione particolare. Abbiamo visto 3-4  versioni del Chiasso, all’inizio con qualche difficoltà per imparare i sistemi di gioco di Abascal, poi con un’ottima fase centro-finale., Ci eravamo un po’ persi nelle ultime due del 2017, all”inizio del 2018 con le espulsioni e ci sono mancati  i risultati. Ci eravamo detti che dovevamo essere più bravi a cercare di arrivare più in alto possibile, non ci siamo riusciti. Dopo il cambio di allenatore abbiamo dato vita a una nuova ripartenza, con due vittorie e morale e adesso a così, un periodo in cui vedere come va con innesti nuovi”. 

>

Interviste, News, Ultime notizie ,