News

13 febbraio 2016

FINALE: #ChiassoAarau 1-2

Seconda partita e seconda sconfitta, il Chiasso rischia di precipitare. Urge una reazione, subito, e questa volta non si può più aspettare. La classifica adesso recita ultimo posto, il più brutto, quello che si doveva cercare di evitare nella sfida con l’Aarau. Sapevano, i Rossoblù, di non poter perdere ed anzi che una vittoria avrebbe voluto dire rivedere il sole dopo un periodo difficile, trovare quei tre punti che servono come il pane per sbloccarsi psicologicamente, ed anche per tenere a debita distanza la squadra dell’ex Shällibaum. Ne erano consapevoli, e sono scesi in campo partendo a mille, decisi a portarsi in vantaggio. In un primo tempo senza grossissime occasioni, hanno saputo tenere saldo in mano il pallino del gioco, e solo una paratona di Russo su Mihajlovic e un’incredibile traversa colta da un siluro di Ciarrocchi che per la bellezza dell’esecuzione avrebbe certamente meritato miglior sorte, hanno impedito di andare in pausa con un meritato vantaggio. Ma purtroppo sempre più spesso il Chiasso è double face, una buona ed una che non riesce a esprimersi e compromette i risultati. Era stato il primo tempo a condannarlo alla sconfitta a Neuchâtel, questa volta dopo una prima frazione positiva nella ripresa è entrata, ancora una volta, un’altra squadra. E l’ex Nganga ne ha approfittato per gelare il pubblico, già infreddolito, del Riva IV. Diversamente da altre volte, però, i ragazzi di Camolese, non si sono persi ed hanno saputo trovare il pari dopo 6′, col primo gol con la nuova maglia dell’ariete Stefan Mihajlovic. Peccato che non ci sia stato il tempo di organizzarsi per provare  a vincere, anzi neppure per esultare, perché pronti via e Nganga, ancora lui, ha siglato la rete decisiva per la vittoria dell’Aarau. A nulla è servito attaccare con generosità, l’ultimo posto è,  al momento, realtà, mentre gli argoviesi sorridono e tirano un sospiro di sollievo. Settimana prossima si sarà di scena di nuovo a casa, e il riscatto non può più davvero aspettare.  

>

Ultime notizie

Leave a Reply