News

25 febbraio 2015

FINALE: FC Schaffhausen – FC Chiasso 3-1

La Breite si conferma campo stregato per il Chiasso. Dopo il 4-0 di qualche mese fa, i ragazzi di Zambrotta tornano a casa dal recupero del mercoledì sera con una sconfitta e tre reti sul groppone, mentre quelli di Jacobacci festeggiano la seconda vittoria casalinga, entrambe ai danni dei rossoblu, e li staccano di tre punti in classifica. Da registrare il debutto di Nicolas Madero al centro della retroguardia assieme a Emmanuele Sembroni. Nei primi 20’, il Chiasso non ha demeritato, creando qualche occasione, ma ad andare in gol per primo è stato l’avversario, che ha sfruttato una disattenzione. Si era al 17’quando il pallone calciato da Neitzke è andato a finire in rete. Per trovare il pari, ci sono voluti una quarantina di minuti, un palo di Madero e un rigore calciato da Magnetti. Il bel tempo sopra il cielo rossoblu è però durato poco, perché lo Sciaffusa ha saputo essere micidiale e trovare ben due reti nel breve volgere di tre minuti, con Gül e Mariani, capaci di chiudere la partita e regalare alla propria squadra i 3 punti. Nel finale, la doppia ammonizione di Quaresima ha lasciato gli ospiti in dieci. Dunque, alla seconda stagionale arriva la prima sconfitta, fortuna vuole che anche il Le Mont abbia perso col Winterthur e le distanze in graduatoria siano rimaste pressoché invariate, con il solo Bienne che ha recuperato un punto. Dalla lunga trasferta il Chiasso torna con due considerazioni fondamentali. La prima è di aver saputo creare diverse occasioni, protagonisti Magnetti, Pacar e Viçosa su tutti e di aver ciò nonostante saputo bucare la rete solamente grazie al calcio di rigore del centravanti argentino, il quale si conferma in un momento realizzativo più che positivo. Le chance ci sono state e sono mancati quel cinismo e quella concretezza capaci di indirizzare le partite nel modo sperato. La seconda è di aver incassato tre reti da imputare a tre sostanziali disattenzioni della difesa, secondi di blackout che possono come nulla vanificare il lavoro di 90’ e regalare su un piatto d’argento i gol agli avversari, che a Sciaffusa non si sono fatti certo pregare per accettare il favore. Il rammarico rimane senza dubbio l’aver incassato l’uno-due che ha deciso l’incontro una manciata di minuti dopo aver trovato il pareggio, quando la sfida avrebbe potuto offrire altri scenari, ossia amministrare o addirittura tentare il colpaccio. Il prossimo week-end, cioè fra soli due giorni e con due allenamenti a disposizione per analizzare la sfida della Breite e sottolineare aspetti positivi e negativi, il Chiasso sarà atteso da un cliente ben difficile, il Servette. Anche per le altre compagini impegnate a evitare la retrocessione non sarà un turno semplice, rispettivamente il Le Mont se la vedrà col Wohlen e il Bienne ospiterà il Losanna. Lo Sciaffusa, con i tre punti conquistati ha messo un rassicurante salvagente tra sé e il fanalino di coda. La lotta, quindi, prosegue e fermarsi è proibito. Ecco le formazioni scese in campo ieri alla Breite e il tabellino partita: FC SCHAFFAUSEN: Kostadinovic, Goncalves, Alioski, Neitzke, Bicvic, Mariani, Guel, Bunjaku, Tadic, Facchinetti, Dos Santos. A disposizione: Baumgartner, Ndzomo, Ivic, Almerares, Tranquilli, Demhasaj, Seferagic. FC CHIASSO: Badalli, Madero, Luechinger, Quaresima, Sembroni, Parfait, Mihajlovic, Maccoppi, Pacar, Magnetti, Viçosa. A disposizione: Martinazzo, Hassell, Reclari, Felitti, Diarra, Rouiller, Gentile. PARTITA INIZIATA! 17′ Gol di Neitzke. Padroni di casa in vantaggio. 36′ Ammonito Magnetti. 55′ Ammonito Quaresima. 59′ Pareggio di Gas Magnetti su rigore!! 64′ Rete di Guel. 67′ Mariani fa il 3-0. 83′ Secondo giallo per Mirko Quaresima, FC Chiasso in dieci. 90′ Dentro Gentile, fuori Magnetti. TRIPLICE FISCHIO DEL DIRETTORE DI GARA JANCEVSKI. Finisce 3-1 alla Breite.

>

Ultime notizie

Leave a Reply