News

28 febbraio 2015

FINALE: Servette FC – FC Chiasso 1-0

Sciaffusa-bis, a pochi giorni di distanza. Così si potrebbe riassumere la seconda sconfitta consecutiva del Chiasso, che chiude una settimana da incubo dal punto di vista dei risultati. Potrebbe consolare il fatto di aver perso al cospetto di un Servette ora momentaneamente in testa alla classifica, sul cui campo difficilmente qualcuno porterà via punti. Eppure il rimpianto è sempre lo stesso, cioè avere a disposizione gli uomini, anche per cambiare qualche pedina di gara in gara, soprattutto creare e non riuscire a spingere il pallone in rete, e poi puntualmente essere puniti. Il resoconto della sfida, in fondo, parla di due grosse occasioni per parte, tutte nel secondo tempo. Prima, colpo di testa di Sauthier terminato a lato di un soffio. Poi, Frick bravo a opporsi a Pacar. Ancora, un pallone di Roullier, dopo un calcio d’angolo, che si è stampato sulla traversa. Infine, Besnard, che con un spettacolare gesto a bicicletta, ha beffato Badalli. Un susseguirsi di azioni pericolose, dunque, fra il 59’e il 76’. La grande differenza? Che il Servette ha saputo piazzare la zampata vincente quando serviva, e il Chiasso no. Nel calcio, vince chi segna un gol più dell’avversario. Se si aggiunge che la rete decisiva è stata tanto bella quanto agevolata da una dormita Rossoblu dopo una rimessa laterale, ecco la fotocopia di Sciaffusa: buona prestazione, nessun gol e quella solita, maledetta distrazione. Zambrotta dall’inizio ha proposto una coppia centrale nuova di zecca, composta da Madero e Rouiller. Per chi crede alla cabala, alla Breite lo spagnolo debuttò e prese un palo, ora l’ex Sion è sceso in campo per la prima volta ed ha colpito una traversa. Comunque, la sua è stata una prestazione positiva, dove ha mostrato personalità. Nell’undici iniziale, non compariva Regazzoni, al rientro dopo due giornate di squalifica. Una sorpresa? Forse, ed anche la prova che, ora come ora, gli uomini ci sono (a metà campo, dentro Reclari in luogo di Parfiat) e il mister ha ampia scelta in ogni reparto. Alberto è subentrato a Magnetti nella ripresa. Nonostante tutto però, si torna con zero punti in due trasferte, e si parla dei medesimi difetti. Se creare occasioni è in ogni caso un dato incoraggiante, bisogna mettere il pallone in rete. Oltre alle buone prestazioni, servono i punti per non trovarsi sul bordo delle sabbie mobili. A partire da settimana prossima, nell’ennesima partita lontano dal Riva IV. Ecco le formazioni scese in campo ieri sera: Servette FC: Frick, Martignoni, Dams, M’Fuyi, Sauthier, Avanzini, Gazzetta, Pasche, Vonlanthen, Bua, Roux. FCC : Badalli, Luechinger, Madero, Rouiller, Monighetti, Pacar, Maccoppi, Reclari, Mihalovic, Magnetti, Junior Vicosa. 75′ Besnard in gol per i padroni di casa.

>

Ultime notizie

Leave a Reply