News

2 maggio 2016

#LosannaChiasso 0-0

C’erano quasi 6000 persone alla Pontaise, la stragrande maggioranza delle quali pronta a festeggiare il ritorno del Losanna in Super League. Seppur il vantaggio in classifica è rassicurante, la festa è però rimandata, grazie alla caparbietà e al cuore messi in campo oggi dal Chiasso, ospite che ha reso la giornata meno allegra di quanto in molti speravano. I Rossoblù ormai sono salvi, non hanno l’assillo di guardarsi alle spalle perché l’esclusione del Bienne ha chiuso i giochi in coda, mentre davanti solo i numeri non promuovono ancora il Losanna. Ecco dunque tutti i presupposti per una bella sfida, nonostante il campo reso pesante dalla pioggia. A dire il vero, non si sono viste molte occasioni da rete, né da una parte né dall’altra, però le due squadre hanno messo in campo agonismo e voglia di vincere e di soffrire quando necessario. Il Losanna, come preventivabile, ha pressato di più, in particolar modo all’inizio del secondo tempo, con i Rossoblù bravi a stringere i denti quanto serviva e a ripartire appena ne hanno avuto l’occasione. Mister Camolese ha optato per il ritorno alla difesa a quattro dopo lo schieramento a tre di settimana scorsa, e come spesso accaduto in quest’ultimo periodo, la retroguardia si è mostrata solida. Ha rischiato su un errore di Rouiller, ma gli altri difensori, compatti e vicini, hanno evitato il peggio. Pelloni, di fatto, come il suo collega, non hanno mai dovuto effettuare interventi importanti. Dopo la squalifica tornava Maccoppi, e davanti si è vista la ormai consueta staffetta fra Stefan Mihajlovic, titolare, e Cortelezzi, subentrato. La chance più ghiotta per fare il colpaccio e portare a casa la posta piena l’ha avuta Ciarrocchi, su un pallone che Regazzoni ha rubato ad un difensore nel finale: la sfera è rimasta troppo dietro e l’attaccante è stato anticipato da un avversario. Sarebbe stata la ciliegina sulla torta in uno stadio che porta fortuna: all’andata, si vinse in rimonta, un anno fa quasi esatto il Chiasso portò via un pareggio meritando di vincere. E, statistiche alla mano, con la capolista le sfide di questa stagione sono in parità. Il Losanna, con ogni probabilità (anche se nel calcio non si sa mai…) festeggerà la sua promozione nei prossimi turni, ma questa volta ad esultare è il Chiasso. pb

>

Ultime notizie

Leave a Reply