News

3 dicembre 2016

Sciaffusa-Chiasso Story

Comunque vada, domani sarà una giornata storica. Sciaffusa e Chiasso daranno vita all’ultima partita sul campo della Breite, inaugurato 65 anni fa. Dall’anno prossimo, infatti, i Gialloneri disporranno di un nuovo e avveniristico impianto, la Lipo Arena, interamente coperto, e ricco di servizi anche extracalcistici. Certo, però, che la storia è la storia, e uno stadio è sempre un pezzo di cuore, per cui al novantesimo sicuramente saranno molti gli sciaffusani con un nodo di commozione. Ma al di là dell’addio all’impianto, la partita vale tanto. Qualcuno parla di una stagione, ed è probabilmente esagerato, visto che in fondo c’è ancora un intero girone di ritorno. Di sicuro, è una partita da sei punti, importante nel percorso verso la salvezza. Il Chiasso non deve infatti perdere il contatto in classifica con la sua più diretta (al momento) concorrente. Lo Sciaffusa ha trovato una fondamentale e forse anche inaspettata vittoria settimana scorsa a Winterthur, con gol di Tadic nel finale, dopo ben sette sconfitte consecutive. Nonostante il periodo difficile, la società non ha voluto mettere in discussione la posizione del tecnico Thoma. Il trascinatore attuale della compagine Giallonera è Demhasaj, autore di ben 8 reti, con una media di uno ogni due partite, e quasi il 50% del totale di quelle messe a segno da tutta la squadra, seguito da Frontino con 3. Quello decisivo di Winterthur è stato invece il primo gol siglato dal sempre temibile Tadic. Lo Sciaffusa comunque è la squadra che segna di più fra quelle che si trovano nella seconda parte della classifica, per contro ha la peggior difesa. È la compagine che ha perso di più, ben undici volte, e pareggiato meno, una sola volta (contro il Winterthur in casa). Fa meno fatica in casa, dove ha conquistato tre delle sue quattro vittorie. All’andata, alla prima in casa del Chiasso, si era a fine luglio, al vantaggio di Felitti replicarono, immediatamente, Demhasaj, poi nell’ultimo quarto d’ora Gautreaux e lo stesso Demhasaj, prima della prima rete in Challenge League, purtroppo inutile ai fini del risultato, di Dario Lagrotteria. Gli ex in campo saranno Ivic, Mujić‬ e Simic fra i Rossoblù, Kovacic e Facchinetti nelle fila Giallonere. Sciaffusa per dire addio al suo stadio da squadra virtualmente salva, Chiasso per riprendersi il nono posto che vuol dire salvezza. Appuntamento domani alle ore 15.00 alla Breite di Sciaffusa!

>

News, Ultime notizie

Leave a Reply