News

12 maggio 2018

Una vittoria a testa e un pari, equilibrio col Rapperswil, la neopromossa che ama la metà classifica

Penultima partita casalinga per il Chiasso. Anche questa stagione sta volgendo al termine, fra momenti esaltanti, periodi difficili, un cambio di allenatore, tanti protagonisti, soprattutto giovani lanciati nel palcoscenico che conta. Purtroppo ancora una volta la suspence per chi dovesse retrocedere è terminata presto, con l’autorelegazione del Wohlen, per cui si è giocato sapendo di aver già mantenuto la categoria, certamente un altro modo per tutti di affrontare le partite. Anche per quanto concerneva la promozione, non è mai praticamente stato messo in dubbio che sarebbe stata dello Xamax, dominatore del torneo.

Al Riva IV arriva il Rapperswil, la neopromossa che ha saputo mantenersi lontano dalle zone pericolose, facendo l’occhiolino a quelle nobili, rimanendo in una confortevole metà classifica. Era partito a razzo nel 2018, nelle ultime tre partite ha conosciuto un pari e due sconfitte, tra cui l’ultima in casa contro l’Aarau e come il Chiasso sarà desideroso di riscattarsi subito.

Partito bomber Chagas, ben 9 reti in 18 presenze, verso Ginevra a gennaio, al suo posto era stato preso il giovane Turkes, che ha rispettato, eccome, le speranze riposte in lui, anzi forse è andato oltre, con 7 reti in 14 partite. Meglio di lui ha fatto solo Shabani, a sei reti è fermo invece Fazliu.

I dati di attacco e difesa sono esattamente da metà classifica, come tutta la squadra. Terzo miglior attacco e terza miglior difesa nelle gare casalinghe, invece, dove il Rapperswil sarebbe… terzo! Fuori casa il reparto arretrato diventa addirittura quello che ha messo a segno meno reti, nonostante la posizione ancora di metà graduatoria.

La prima partita fra le due squadre è stata particolarmente importante perché ha rappresentato la prima vittoria per i Rossoblù, che avevano trionfato grazie alla prima rete di Farrugia. Al ritorno, in vantaggio con Said, i ragazzi si erano fatti rimontare in extremis da Nater. L’ultima sfida invece ha dato ragione alla neopromossa, che si è imposta per 3-1, con Turkes, Simani e Fazliu e il momentaneo 1-1 di Josipovic, marcatore per due volte filate in questo periodo.

Appuntamento domani alle 16.00 al Riva IV!

News, Ultime notizie ,