News

4 aprile 2018

Urbano, “eravamo partiti bene… Ora deve venir fuori prima l’uomo del calciatorie, è il momento”

Orlando Urbano non ha ancora digerito la sconfitta tennistica contro il Vaduz, perché i Rossoblù fino a un certo punto erano rimasti in partita. “Avevamo impostato bene la partita, c’è grande rammarico, perché avevamo cominciato come avevamo detto di fare durante l’intera settimana. Abbiamo avuto anche nitide occasioni, non concretizzate. Loro invece alla prima hanno fatto gol, dopo il quale abbiamo provato a reagire ma poi è arrivato questo tiro da fuori area che ci ha tagliato le gambe sul 2-0. Anche sul 3-1 c’era voglia di riprendersi la partita, l’atteggiamento era propositivo, il rigore ci ha tagliato le gambe”.

Nonostante ciò, non risparmia parole dure nei confronti dei compagni (includendo anche sé stesso). “Penso che in ognuno di noi c’è un orgoglio personale che deve venire fuori per forza, se non scatta la scintilla ci sono delle problematiche. Ritengo che in queste situazioni esce prima l’uomo poi il calciatore, dobbiamo metterci tutti a disposizione per il bene del Chiasso. Deve venire fuori i carattere del singolo: chiunque vuole ambire a qualcosa in più nella sua carriera lo deve far vedere, è arrivato il momento. E parlo per tutti, nessuno escluso. Quel che conta di più è il bene del chiasso e non singolo. Tutti gli essere umani nel momento di disperazione devono fare qualcosa in più, ora è arrivato il momento, basta fatti. In che modo? Mostrando in campo”. 

>

Interviste, News, Ultime notizie ,