News

15 settembre 2017

Verso Chiasso-Basilea

Ormai il conto alla rovescia è partito: mancano meno di due giorni a una sfida sentita da pubblico, stampa (una settantina i giornalisti e operatori tv accreditati da tutta la Svizzera) e naturalmente società e squadra. Il Chiasso si prepara ad affrontare il Basilea, che avrà sete di rivincita dopo la sonora sconfitta patita in Champions League a Manchester… ma dovrà scontrarsi, invece, con la voglia di far bene dei Rossoblù.

Il Basilea, si sa, da anni è la squadra di riferimento per il calcio svizzero. Fondata nel lontano 1893, ha vinto 20 campionati svizzeri, 12 Coppe nazionali, una Coppa di Lega Svizzera, una Supercoppa svizzera ed anche 3 Coppe delle Alpi.

Non perde un torneo a livello nazionale ormai dal 2009/10: da li, otto vittorie consecutive, dodici in totale quelle durante gli anni 2000. E anche per quanto concerne la Coppa Svizzera, è campione uscente.

Questa stagione i Renani non sono partiti benissimo, se è vero che nelle prime sette partite ne hanno perse due, tra cui l’ultima giocata col Losanna, e pareggiate altrettante, e sono al momento terzi in classifica. Un buono score, certo, ma non per una squadra abituata a dominare.

Anche i numeri non sono brillanti come sempre, dato che la difesa è buona ma non la meno penetrata, essendo la terza del torneo, e l’attacco è il terzo della categoria. Tenendo conto solo delle gare giocate fuori casa, la compagine è addirittura quinta.

Guardando i singoli, solo quattro giocatori sono andati in rete. Sette gol in sette partite per l’olandese Ricky van Wolfswinker, arrivato dal Vitesse Arnehim, due per Bua, una per Oberlin e Elyounoussi.

Insomma, forse questa volta il Chiasso potrebbe tentare il colpo grosso, sfruttando anche la stanchezza europea degli avversari. Se c’è un’annata in cui i Rossoblù possono fare il colpaccio, è questo.

Chiasso per il colpo da sogno, Basilea per riscattare un momento non molto felice.

Appuntamento al Riva IV domenica alle ore 16.00!

>

News, Ultime notizie