News

12 febbraio 2016

Verso #ChiassoAarau

Neoretrocesso, l’Aarau certamente non si aspettava una prima parte di campionato da incubo, né tanto meno di chiudere a dicembre da fanalino di coda, dopo un cambio di allenatore che non ha sortito sinora gli effetti sperati. Nella pausa, la società non si è risparmiata, prendendo rinforzi importanti. Su tutti, l’ex Rossoblu Russo, arrivato dal Lugano, così come Rossini, accostato anche al Chiasso e in gol al debutto. Oltre a loro, Besle e Josipovic, anch’egli giunto dalla formazione di Zeman. Tutti nomi importanti in grado di rinforzare una rosa che sulla carta non vale certo l’ultimo posto. Numerose anche le partenze, fra cui Pelloni che è stato preso in prestito dal Chiasso. L’Aarau ha il peggior attacco e fatica in particolar modo fuori casa, dove assieme al Le Mont è l’unica a non aver mai vinto. Lontano dalle mura amiche ha siglato solo 4 reti. Il capocannoniere attualmente è Carlinhos con 5 reti. All’andata 1-1 sia al Riva IV, in rete Spielmann e Diarra che al Brügglifeld, con i gol di Siskovic e Laner. Parecchi gli ex: Pelloni fra le fila del Chiasso, Schällibaum, Perrier, Nganga, Russo e il direttore sportivo Raimondo Ponte per l’Aarau. Chiasso perché mettere un po’di distanza oggi potrebbe ridare ossigeno, Aarau per lasciare l’ultimo posto. Appuntamento sabato alle 17.45 al Riva IV! PB

>

Ultime notizie

Leave a Reply