News

27 febbraio 2015

Verso Ginevra…

Tanta voglia di riscatto. Sarà il sentimento con cui il Chiasso scenderà in campo sabato a Ginevra, dopo la sconfitta di Sciaffusa, caratterizzata da tanti errori, in fase offensiva e difensiva, che hanno permesso agli sciaffusani di far loro la posta piena. Di fronte si troverà una delle formazioni più in forma di questo inizio di anno, tanto è vero che, data da molti critici fra i favoriti per la promozione, ha superato il Lugano al secondo posto e si sta lanciando all’inseguimento del Wohlen. Tre vittorie nel 2015 in altrettante sfide (in mezzo, quella rinviata in casa del Losanna, recupero previsto il 4 marzo) per i ragazzi di Cooper, che nella pausa di gennaio hanno registrato alcuni movimenti di mercato sia in entrata che in uscita. Sono andati via quattro giocatori non molto utilizzati nel corso dell’andata: Meriton Bytyqi, Boris Cespedes (entrambi all’Etoile Carouge), Lorenzo Cinque (al San Severo) e Maxime Dominguez (alla formazione U21 dello Zurigo). Sono invece arrivati Benjamin Besnard (attaccante dal Meyrin), Jérémy Frick (portiere dall’ Olympique Lyonnais B), Christophe Guedes (portiere dal Meyrin), Robin Kamber (centrocampista dal Basilea U21) e il ticinese Bruno Martignoni (difensore dall’Aarau). Si tratta di giovani interessanti, che probabilmente, a parte Martignoni, serviranno più che altro a puntellare una rosa competitiva e molto svizzera (sono solo 6 gli stranieri, tra cui due portieri, su un totale di 26 calciatori). Il Servette, nonostante la sua situazione di classifica, non segna molto (sono ben cinque le formazioni che hanno fatto più reti) ed ha la terza miglior difesa, dopo le due concorrenti per la promozione Wohlen e Lugano. Se contassero solo le gare in casa sarebbe terza ed avrebbe 21 punti. 28 quelli conquistati invece in trasferta, dove sarebbe però seconda. Assieme al Wohlen è la squadra che ha vinto di più ed è quella che ha pareggiato di meno (tre volte e sempre fra le mura amiche). Il capocannoniere è una vecchia conoscenza della nazionale svizzera, Johan Volanthen con 7 reti, seguito dall’ex Bellinzona Roux con 6. A segno invece tre volte Avanzini, Sauthier e Pasche. All’andata, vinse il Servette in casa del Chiasso con rete di Doumbia nel finale, mentre la sfida di ritorno fu l’ultima del 2014 e i Rossoblu, in 10 dal 12’e addirittura in 9 dal 45’ (espulsi Monighetti e Regazzoni), persero 3-1 (in gol Pasche, Sauthier, Parfait e Roux). Vi è un unico ex, Quaresima, che però sarà assente per squalifica. Servette perché la vetta è lì a portata di mano, Chiasso per riscattare Sciaffusa e riprendere la strada verso la salvezza. Appuntamento sabato alle ore 19.00 allo Stade de Genève a Ginevra!

>

Ultime notizie

Leave a Reply