News

6 aprile 2018

Wohlen, una squadra Tadic-dipendente. Al Riva IV finì 4-0 per il Chiasso

La trasferta di Wohlen di domani segnerà il ritorno in panchina di Baldo Raineri, che aveva guidato il Chiasso anche la scorsa stagione dopo Beppe Scienza: il tecnico ci tiene a riprendere nel migliore dei modi, e per la squadra sarà un test importante dopo la pesante sconfitta casalinga di Pasquetta.

Difficile parlare del Wohlen, ultimo in classifica con soli 15 punti e autorelegatosi poiché non ha richiesto la licenza. La sua decisione, annunciata a metà torneo, ha cambiato le sorti del campionato, togliendo pathos e stimoli a quasi tutte le squadre.

Se il Chiasso viene da un periodo difficile, con una sola vittoria nel 2018, anche gli argoviesi nemmeno una, ed anzi hanno totalizzato due pareggi e sette sconfitte, di cui tre filate.

In parecchi a gennaio hanno fatto le valigie, da Hofer a Cvetkovic, da Sadrijai a Kuzmanovic, da Puagliuca a Stadelmann che ha addirittura lasciato il calcio. Gli arrivi sono stati solo un paio, il difensore Bekaj e la punta Seferi, classe 1996, proveniente dal San Gallo in Super League.

Non tradisce mai il veterano e uomo di punta Igor Tadic, che anche in una stagione così difficile ha già totalizzato 9 reti.

In pratica, un terzo dei gol della sua squadra portano la sua firma (il Wohlen è a quota 29, terzo peggior attacco), e dopo l’addio di Kuzmanovic e Pagliuca è l’unico ad aver segnato dalle 3 reti in su.

Il Wohlen ha nettamente la peggior difesa, con grande distacco rispetto alle altre, il minor numero di vittorie, solo 3, e il maggior numero di sconfitte. È la formazione che davanti al suo pubblico ha vinto meno e perso di più, oltre ad aver incassato il maggior numero di gol ed avere il secondo peggior attacco. Record di sconfitte anche fuori casa e peggior attacco.

Nei precedenti in questo torneo, a Wohlen finì 1-1 col vantaggio di Farrugia e il pari a tempo quasi scaduto (94′) di Bicvic. A Chiasso invece vinsero largamente i Rossoblù per 4-0, in gol due volte Josipovic, Farrugia e Urbano.

Appuntamento domani alle 19.00 allo stadio Niedermatten!

 

>

News, Ultime notizie ,