skip to Main Content

RIMONTA EROICA, DA 1-3 A 3-3: IL CHIASSO TORNA DA AARAU CON UN PUNTO

AARAU – CHIASSO 3-3 (2-1)

RETI: 14’ Schneuwly (AA); 42’ Bahloul (CH); 43’ Rossini (AA), 75’ Alounga (AA); 90’+4 Almeida (CH), 90’+5 Pollero (CH)

FC AARAU: Ammeter; Giger, Leo, Thaler (53’ Hammerich), Thiesson; Jäckle, Neumayr; Schneuwly; Rrudhani (62’ Pepsi), Spadanuda (70’ Alounga); Rossini (82’ Maierhofer). All. Patrick Rahmen. A disposizione: von Arx, Balaj, Mehidic.

FC CHIASSO: Jacot; Epitaux, Senderos (69’ Rossi), Martignoni; Wolf (80’ Huser); Dixon, Bahloul, Antunes, Gamarra (46’ Conus); Kryeziu (64’ Almeida), Pollero. All. Alessandro Lupi. A disposizione: Guarnone, Hadzi, Padula.

Note: Brügglifeld, Aarau, 2,768 spettatori.

Arbitro: Alessandro Dudic (assistenti Marco Zürcher, Silvan Sele e David Huwiler)

Ammoniti Leo, Schneuwly, Giger (AA), Gamarra, Senderos, Pollero, Wolf, Epitaux (CH)

Si chiude con un pareggio eroico che ammutolisce il Brügglifeld di Aarau l’ultima partita di Challenge League prima della sosta invernale. Il Chiasso rimonta dall’1-3 al 3-3 con due gol nei minuti di recupero di Almeida e Pollero e torna dalla trasferta in Argovia con un punto importantissimo per la classifica (i rossoblù tornano a meno 4 dallo Sciaffusa) ma soprattutto per il morale dei ragazzi di mister Alessandro Lupi.

La partita inizia con un Chiasso (in maglia bianca) volitivo, ma alle soglie del quarto d’ora è l’Aarau a passare in vantaggio, con una buona azione corale: Marco Schneuwly sfrutta un velo di Donat Rrhudani e trova lo spazio per scoccare un gran tiro dal limite dell’area, su cui Loïc Jacot non può arrivarci. La sfida torna in parità al 42’, grazie ad una splendida punizione di Sofian Bahloul, che infila l’angolino alto superando il portiere avversario Nicholas Ammeter. Ma l’equilibrio dura lo spazio di una azione, perché nel giro di un minuto gli argoviesi rimettono la freccia per il 2-1, firmato da Patrick Rossini che colpisce di testa in rete anticipando Hervè Epitaux in mezzo all’area su cross di Schneuwly. Nella ripresa la partita è nervosa, e l’Aarau pensa di chiuderla al 75’, quando il neo-entrato Yvan Alounga insacca il 3-1 finalizzando una ripartenza con un efficace inserimento in mezzo all’area che buca la difesa rossoblù. Il Chiasso però non demorde mai, e continua a provarci fino all’ultimo. E negli ultimi due minuti di recupero la rimonta si concretizza in modo clamoroso. Al quarto minuto dopo il 90’ è Mickael Almeida ad accorciare le distanze, su assist di Robin Huser. Un minuto dopo succede l’incredibile: su traversone di Hervè Epitaux, Rodrigo Pollero a centro area anticipa l’uscita di Ammeter e con il suo colpo di testa vincente regala al Chiasso un inaspettato pareggio in extremis.

Ora la Challenge League si ferma per la sosta invernale, con i rossoblù ancora fanalino di coda, ma ora a 4 lunghezze dallo Sciaffusa penultimo. Si ritorna in campo il 26 gennaio al Riva IV, per la prima partita del terzo girone del campionato, contro il Grasshopper.

Back To Top