skip to Main Content

BRUNELLO DONATI, IL NUOVO AMMINISTRATORE UNICO: “ORGOGLIOSO DI RAPPRESENTARE IL FC CHIASSO”

Il FC Chiasso ha un nuovo Amministratore Unico: è Brunello Donati, nominato dall’assemblea dei soci del 24 aprile scorso. Subentra a Nicola Bignotti, che mantiene l’incarico di Direttore Generale del Club rossoblù.

«Sono davvero onorato di questo incarico, e personalmente anche un po’ emozionato – le prime dichiarazioni ufficiali rilasciate da Brunello Donati – rappresentare un club storico e di grande prestigio per il calcio ticinese e svizzero come il FC Chiasso, mi riempie di orgoglio. Per me è una sfida affascinante, ma sento anche una grande responsabilità verso i tifosi, i dipendenti del Club e verso tutte quelle persone che hanno a cuore la maglia rossoblù. Il mio sarà prevalentemente un ruolo istituzionale: mi dedicherò al compito di curare al meglio i rapporti con la Swiss Football League e lavorerò per consolidare e rafforzare la società, in sinergia con l’azionista e con il Direttore Generale. Ci tengo a chiarire che non rappresento alcun potenziale nuovo azionista della società ed anzi sono estremamente grato a Soccer Future SA ed al suo azionista di riferimento di aver scelto me in questo momento storico particolare, anche per il mondo del calcio. Non posso nascondere che la situazione attuale è complessa e colma di incertezze, ma la mia personale volontà, pienamente condivisa con gli azionisti e con il Direttore Generale, è quella di garantire la massima stabilità al Club, perseguendo con concretezza ed oculatezza una filosofia riassumibile nell’espressione “mai fare il passo più lungo della gamba“. Da parte mia posso assicurare a tutti i tifosi e ai collaboratori del Club che metterò tutte le mie energie e il mio entusiasmo al servizio di questa appassionante sfida, per il bene del FC Chiasso. Mi auguro che questo momento di transizione finisca al più presto e che si torni quanto prima al calcio giocato: non vedo l’ora che ci si possa ritrovare tutti insieme a festeggiare una bella vittoria del nostro Chiasso».

Back To Top